Stabilità, Milillo (Fimmg) alle Regioni: “Reinvestire risparmi in sanità”

La critica del sindacato dei medici di famiglia: “I governi regionali vogliono sottrarre fondi al Fsn per sostenere i loro apparati”

“La Fimmg è fortemente preoccupata per la proposta delle Regioni di abrogare il comma 557 della Legge di Stabilità 2015 in cui è previsto che eventuali risparmi nella gestione del Servizio sanitario nazionale effettuati dalle Regioni debbano rimanere nella loro disponibilità per finalità sanitarie”.  Lo afferma Giacomo Milillo, segretario nazionale della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg), rimproverando alle Regioni di voler “sottrarre due miliardi di euro al Fondo sanitario nazionale per proteggere il sostegno ai loro apparati”.

Sulla proposta, Governo e Regioni devono ancora trovare un’intesa, ma il giudizio del segretario Fimmg è netto:  “Qualora il Governo cedesse a questa  proposta si andrebbe oggettivamente verso una riduzione del finanziamento del Servizio sanitario nazionale proprio in un momento di necessario supporto, anche finanziario, alle attività territoriali per far fronte alla riduzione dei posti letto degli ospedali e alle nuove sfide poste alla sanità pubblica dai nuovi trattamenti farmacologici (come per l’epatite C) che rischiano di non poter essere disponibili per tutti i malati che ne necessitano”.
Di fatto – conclude Milillo – le Regioni “disinvestono sulla sanità, fino ad oggi principale motivo della loro esistenza”.