Farmaci: anche i consumatori in campo per la liberalizzazione della fascia C

L’associazione AltroConsumo si schiera al fianco di Conad e della Federazione nazionale dei parafarmacisti. Presto una petizione per chiedere al Governo di intervenire

Consumatori, parafarmacisti e catene della grande distribuzione uniti su unico fronte per chiedere al Governo la liberalizzazione della vendita dei farmaci di fascia C. Dopo le iniziative messe in campo negli ultimi mesi da Conad e Fnpi (Federazione nazionale parafarmacie italiane), oggi arriva l’adesione dell’associazione AltroConsumo. “È un gran risultato. Da oggi il fronte dei consumatori ufficialmente appoggia la lotta dei farmacisti delle parafarmacie per il diritto di esercizio della professione – annuncia il presidente della Fnpi, Davide Gullotta – ed è un chiaro messaggio al governo: i cittadini sono con noi”.
Le tre sigle animeranno l’iniziativa “Liberalizziamoci” che ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e raccogliere firme per una petizione indirizzata al presidente del Consiglio dei ministri, al ministro della Sanità e a quello dello Sviluppo economico, affinché la vendita dei farmaci di fascia C sia allargata alle parafarmacie.
“Il Governo Renzi non può ignorare che ormai i farmacisti che lavorano nelle parafarmacie rappresentano un importante presidio sul territorio. Gli Italiani dopo ormai 8 anni di convivenza ci riconoscono e apprezzano”, conclude Gullotta.