Generici e biosimilari: Ega diventa Medicines for Europe

L'associazione europea dell’industria dei generici e dei biosimilari cambia logo, denominazione e struttura interna. Tre i gruppi che opereranno sotto il nome dell’associazione: farmaci generici, biosimilari e a valore aggiunto. Häusermann (Assogenerici): "E' un passaggio storico per il nostro settore"

generici e biosimilari

Nuovo logo e denominazione per la European Generic and Biosimilar Medicines Association (Ega), l’associazione che rappresenta l’industria farmaceutica europea dei generici e dei biosimilari. A più di vent’anni  dalla sua fondazione, l’Ega diventa Medicines for Europe. Rinnovata anche la struttura interna che sarà costituita da tre gruppi di settore che opereranno sotto il nome dell’associazione: the generic medicines group (farmaci generici), the biosimilar medicines group (farmaci biosimilari) e the value added medicines group (farmaci a valore aggiunto frutto della ricerca su molecole scadute di brevetto). “Ogni gruppo sarà distinto, ma sarà collegato con la visione di Medicines for Europe – spiega la nota dell’associazione –  che è quella di fornire un accesso sostenibile a farmaci di alta qualità per tutti i pazienti europei attraverso cinque pilastri: pazienti, qualità, valore, sostenibilità e partenariato”.

Nel corso dell’Assemblea Generale, Jacek Glinka, presidente di Medicines for Europe, ha sottolineato: “Oggi possiamo essere orgogliosi di essere la voce delle aziende farmaceutiche che forniscono la quota maggiore di farmaci in Europa, con oltre il 56% dei medicinali soggetti a prescrizione, dispensati come generici e che si stima arriveranno al 75% nei prossimi 5 anni. Inoltre, abbiamo ampliato la nostra attività al settore dei farmaci biosimilari e stiamo sviluppando le opportunità offerte dal settore dei farmaci a valore aggiunto. La nostra industria sta trasformando l’accesso alle terapie per i pazienti europei”.

Un cambiamento definito “un passaggio storico per il settore” dal presidente di Assogenerici, Enrique Häusermann: “Assogenerici accoglie con viva soddisfazione il cambiamento di denominazione di Ega – spiega il presidente – che viene a coronare il lavoro svolto nell’arco di un ventennio e che ha comportato un’evoluzione costante. Infatti, il Board dell’associazione europea ha deciso di operare questo cambiamento a seguito di un’indagine condotta sugli stakeholder interni ed esterni, in relazione alla missione stessa dell’associazione e dei suoi obiettivi”.