Farmaceutica, fondo innovativi e nuovi sistemi di rimborso al vaglio del Tavolo interministeriale

Oggi a Palazzo Chigi la riunione del tavolo che impegna presidenza del Consiglio, ministeri della Salute, dell’Economia e dello Sviluppo Economico, Aifa e Regioni, sui temi caldi della governance del settore

Un fondo per i farmaci innovativi – non solo anti-epatite C, ma anche oncologici e in generale ad alto tasso di innovazione – sganciato dai tetti dai tetti di spesa e un sistema di rimborso a Drg  che includa anche i medicinali Sono queste due delle ipotesi al vaglio del Tavolo sulla governance farmaceutica – dove siedono presidenza del Consiglio, ministeri della Salute, dell’Economia e dello Sviluppo Economico, Aifa e Regioni – che si è riunito oggi a Palazzo Chigi. Un incontro “interlocutorio” – riporta l’Adnkronos Salute – date le “complesse ipotesi di soluzione per la governance della spesa farmaceutica che sono ancora in corso di esame”. Fra le opzioni – di cui si parlato anche ieri a un convegno della Fondazione Astrid –  quella di creare, rinnovando quello già in atto e previsto dalla legge di Stabilità fino al 2016, un fondo speciale per i farmaci innovativi (oltre a quelli contro l’epatite C anche gli oncologici e tutti quelli con un forte valore aggiunto) che non rientri nel tetto di spesa. Mentre per i meccanismi di rimborso dei farmaci si valuterebbe un sistema basato sui Drg, in pratica “a prestazione”, come quello utilizzato nell’ospedalità privata.