Recordati acquisisce Italchimici, operazione da 130 milioni di euro

Con oltre 40 anni di storia e un fatturo 2015 di 46 milioni di euro, Italchimici è una realtà consolidata nel mercato italiano, principalmente in aree terapeutiche come gastroenterologia e patologie respiratorie

nerviano medical sciences

Recordati ha acquisito il 100% del capitale sociale di Italchimici spa. Lo annuncia l’azienda in una nota, descrivendo i dettagli di un’operazione da 130 milioni di euro. Italchimici, con oltre 40 anni di storia e un fatturato nel 2015 di 46 milioni di euro, è una realtà consolidata nel mercato farmaceutico italiano con soluzioni terapeutiche principalmente nelle aree della gastroenterologia e delle patologie respiratorie. Recordati l’ha acquisita da Progressio Sgr (gestore del fondo Progressio Investimenti II), IDeA Capital Funds Sgr (gestore del Fondo IDeA Efficienza Energetica e Sviluppo sostenibile) e dai manager della società stessa. La firma e il closing della transazione sono avvenuti contestualmente. Ad affiancare Recordati nell’operazione è stato il Focus team Healthcare di BonelliErede, mentre lo studio Lombardi Molinari Segni ha assistito i venditori.

“L’acquisizione di Italchimici – commenta Giovanni Recordati, presidente e amministratore delegato – rappresenta un’ottima opportunità per accelerare la crescita del gruppo, e in particolare nel mercato italiano, con un interessante portafoglio di prodotti affermati con importanti quote di mercato. Stiamo sviluppando una crescente presenza nell’area della gastroenterologia e i consolidati marchi Italchimici, molto apprezzati in ambito medico sanitario, rappresentano un valido complemento al nostro portafoglio”.

Soddisfatto l’ad di Progressio, Filippo Gaggini: “Abbiamo portato a termine grazie a dei manager straordinari un’operazione di grande interesse nel mondo farmaceutico. Ancora una volta abbiamo dimostrato quanto nella gestione di un fondo sia importante individuare con il supporto di manager di qualità aziende con fondamentali solidi e con grandi potenzialità di sviluppo”.

“Siamo lieti di aver contribuito a un’operazione di successo come questa, realizzata con partner di primo piano, che ha posto le basi per l’ulteriore sviluppo di una bella e solida azienda come Italchimici”, conclude Sergio Buonanno, responsabile del fondo IDeA Efficienza Energetica e Sviluppo Sostenibile.