Dolore e cure palliative, siglato protocollo d’intesa ministero-Fondazione Ant

L’accordo, firmato oggi, è la premessa per la realizzazione di un “programma di interventi sull'utilizzo e l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore, in linea con quanto previsto dalla legge 38”

l_1947_Dolore-Eupolis-hospice-cure-palliative.jpg

Garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore, attraverso una piena applicazione della legge 38 del 2010. Con questo obiettivo, ministero della Salute e Fondazione Ant hanno siglato un protocollo d’intesa come punto di partenza per “definire e realizzare un programma di interventi sull’utilizzo e l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore, in linea con quanto previsto dalla legge 38”. Ne dà notizia lo stesso ministero in una nota.

L’Ant (Assistenza nazionale tumori), ricorda il ministero, è una nota realtà no profit che opera a livello nazionale nell’ambito dell’assistenza medica specialistica domiciliare ai malati di tumore e della prevenzione oncologica. Si tratta dunque di “un importante modello di partenariato pubblico e no profit e di sinergie che hanno come fine ultimo la presa in carico dei bisogni della persona malata di tumore”, commenta il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo. Bisogni come “cure a assistenza”, ma anche “il mantenimento di uno stato di benessere e qualità della vita attraverso l’applicazione di strumenti terapeutici atti a lenire le sofferenze”, conclude il sottosegretario.