“Best Place To Work”: 3M tra le 25 migliori multinazionali al mondo

Si piazza al 24esimo posto, dietro Monsanto e davanti ad American Express, in una graduatoria realizzata dall’istituto californiano Great Place To Work e guidata ancora una volta da Google

C’è una new entry nella graduatoria globale delle multinazionali in cui si lavora “meglio”: 3M entra a far parte dei 25 “Best Place To Work” individuati dall’istituto di San Francisco “Great Place To Work”. Un altro motivo d’orgoglio per l’azienda che la scorsa estate è stata premiata come la “più desiderata” dai Millennials, ovvero i nati tra il 1980 e il 2000.

3M, con i suoi 89.446 dipendenti in 38 Paesi, si occupa di ricerca, innovazione e produzione in più ambiti, con un ramo dedicato all’healthcare. Italia, Brasile, Canada, Costa Rica, Guatemala, Irlanda, Panama, Portogallo, Emirati Arabi, Nicaragua, Honduras sono solo alcune delle sedi locali di 3M già iconosciute come “Best Place To Work”.

A guidare la classifica mondiale 2016 dei “Best Place To Work” è Google, confermando il primato dell’anno scorso, seguita dalle multinazionali SAS Institute e W.L. Gore.

La classifica