Farmacia, Aifa ritira un lotto del collirio Redoff

La sospensione della vendita è solo precauzionale e riguarderebbe il lotto numero 007016. Thea Farma, produttrice del medicinale ha già dichiarato di aver predisposto il ritiro dalle farmacie come richiesto dall'Agenzia regolatoria

L’Agenzia italiana del farmaco ha disposto il ritiro immediato dal mercato di un lotto del collirio Redoff prodotto da Thea Farma (n. lotto 007016). Lo ha comunicato l’azienda stessa. Il richiamo, a scopo precauzionale, è stato predisposto in seguito al riscontro di “risultati fuori specifica con impurezze sconosciute” in alcuni flaconcini.
Redoff è utilizzato per il trattamento antiflogistico; congiuntiviti, blefarocongiuntiviti, cheratiti e cherato-congiuntiviti, episcleriti e scleriti, reazioni post-operatorie ed in varie forme flogistiche del segmento anteriore dell’occhio; calazio, pterigion, dacriocistiti.
“La serie di verifiche cui sono sottoposti i medicinali in commercio, può talvolta evidenziare una variazione del rapporto tra rischio e beneficio nell’uso del farmaco o, più semplicemente, un’efficacia minore rispetto a quella attesa. In altre occasioni, poi, un medicinale sottoposto ai controlli può non presentare la composizione qualitativa e quantitativa dichiarata nei documenti che ne accompagnano il percorso di vita” scrive l’Agenzia regolatoria nazionale nella nota diramata per comunicare il provvedimento di ritiro precauzionale. “In tutti questi casi l’Aifa, per tutelare la salute del cittadino, interviene con una serie d’azioni che possono andare dalla sospensione al divieto di vendita, ovvero un provvedimento amministrativo che, con effetto immediato, impedisce dal momento della sua entrata in vigore, la vendita sul territorio nazionale di una specialità medicinale, di prodotti medicinali non dotati di Autorizzazione all’Immissione in Commercio, sempre per motivi di sanità pubblica”.