Meningite, tavolo tecnico al ministero: nessuna emergenza, vaccini disponibili senza problemi

Ricciardi (Iss): “Non c'è nessuna emergenza meningite. La richiesta dei vaccini è aumentata, ma la situazione è assolutamente tranquilla". Esclusi problemi di approvvigionamento

Non c’è “alcuna evidenza di emergenza di sanità pubblica relativa alla meningite a livello nazionale”.  Escluse anche “difficoltà di reperimento dei vaccini nel Paese” o interruzioni “nell’approvvigionamento degli stock”. È quanto afferma il ministero della Salute in un comunicato diffuso dopo una riunione tecnica convocata oggi dalla Direzione generale della Prevenzione sanitaria a cui hanno partecipato anche referenti dell’Istituto superiore di sanità (Iss), dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), del Comando dei Nas, di Farmindustria e della Regione Toscana. Ovvero i soggetti già da tempo coinvolti in un tavolo per il monitoraggio della meningite in Toscana.

“Non c’è nessuna emergenza meningite”, commenta all’Adnkronos Salute il presidente dell’Iss, Walter Riccairdi. La richiesta dei vaccini – aggiunge – “è aumentata, ma la situazione è assolutamente tranquilla”. Dal ministero, infine, l’invito a seguire il calendario vaccinale e a consultare il proprio medico in merito all’opportunità e alle tempistiche delle vaccinazioni.