AZIENDE


Astrazeneca Italia, Enrica Bucchioni è il nuovo direttore medico
20 settembre 2017

Astrazeneca Italia, Enrica Bucchioni è il nuovo direttore medico

Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, e con una specializzazione in malattie respiratorie e un PhD in scienze cardiotoraciche presso l’Università degli Studi di Bologna, riporterà direttamente a Pablo Panella, presidente e ad di Astrazeneca Italia ed entrerà a far parte del senior management team della società

Teva venderà gli asset sulla salute della donna
20 settembre 2017

Teva venderà gli asset sulla salute della donna

La strategia è quella di rinforzare il focus su patologie legate al sistema nervoso centrale (Cns) e al respiratorio. Due gli acquirenti: Cvc Capital Partners che spenderà 703 milioni di dollari e fondazione Consumer Healthcare che investirà 675 milioni di dollari

Investire in Africa, l’industria biomedicale italiana in cerca di opportunità
19 settembre 2017

Investire in Africa, l’industria biomedicale italiana in cerca di opportunità

Assobiomedica patrocina “Italia Africa Business Week – Iabw”: imprenditori, diplomatici e rappresentanti della cooperazione internazionale si confronteranno a Roma a metà ottobre sulle opportunità d’affari tra Pmi africane e italiane. Infrastrutture, energie rinnovabili, agricoltura e nuove tecnologie gli altri settori strategici

Sandoz, Fda accetta la domanda di registrazione per rituximab biosimilare
15 settembre 2017

Sandoz, Fda accetta la domanda di registrazione per rituximab biosimilare

Il farmaco è indicato per il trattamento dei tumori ematici, tra cui il linfoma non-Hodgkin e la leucemia linfatica cronica, oltre che per malattie immunologiche come l’artrite reumatoide. In Europa è stato approvato a giugno

Bpco, triplice terapia di Gsk ottiene parere positivo dal Chmp dell’Ema
15 settembre 2017

Bpco, triplice terapia di Gsk ottiene parere positivo dal Chmp dell’Ema

Il Comitato per i medicinali per uso umano dell'Agenzia europea per i medicinali raccomanda l'autorizzazione all'immissione in commercio di fluticasone furoato/ umeclidinio/vilanterolo. La combinazione delle tre molecole non è ancora approvata per l’uso in singolo inalatore in alcun Paese del mondo

Ingegneria clinica, il gruppo Pantheon completa il rebranding e diventa Althea
14 settembre 2017

Ingegneria clinica, il gruppo Pantheon completa il rebranding e diventa Althea

Il nuovo marchio riunisce le otto aziende acquisite dal gruppo dal 2014 a oggi. Con la sua offerta, consente alle strutture sanitarie, pubbliche e private, di esternalizzare in modo integrato la gestione del parco tecnologico

M&A, AstraZeneca cede il restante portfolio di anestetici ad Aspen per 766 milioni di dollari
14 settembre 2017

M&A, AstraZeneca cede il restante portfolio di anestetici ad Aspen per 766 milioni di dollari

L'intesa, che è la continuazione di un accordo già stretto nel 2016, prevede il pagamento di 555 milioni cash e fino a 211 milioni di dollari aggiuntivi in caso di raggiungimento di determinate milestone legate ai ricavi e ai margini lordi. L’azienda britannica continuerà a produrre i medicinali per conto dell'acquirente per un periodo di massimo cinque anni

Genenta Science, la startup italiana che sviluppa una terapia genica antitumori raccoglie 7 milioni di euro
13 settembre 2017

Genenta Science, la startup italiana che sviluppa una terapia genica antitumori raccoglie 7 milioni di euro

Oltre al finanziamento, la società fondata da Ospedale San Raffaele, Pierluigi Paracchi, Luigi Naldini e Bernhard Gentner fa entrare Guido Guidi (ex Novartis) nel cda, Kenneth C. Anderson (Harvard) nello scientific advisory board e apre un ufficio a LaunchLabs, incubatore di New York

Oncologia, cemiplimab ottiene dall’Fda la designazione di breakthrough therapy
12 settembre 2017

Oncologia, cemiplimab ottiene dall’Fda la designazione di breakthrough therapy

L’anticorpo monoclonale, sviluppato da Sanofi e Regeneron, è destinato al trattamento degli adulti colpiti da carcinoma cutaneo avanzato a cellule squamose, il secondo tumore della pelle per mortalità dopo il melanoma

Eli Lilly taglia 3.500 posti di lavoro
8 settembre 2017

Eli Lilly taglia 3.500 posti di lavoro

La speranza è di risparmiare 500 milioni di dollari l’anno a partire dal 2018. Tra le motivazioni l’idea di liberare risorse per finanziare nuovi farmaci e migliorare la gestione dei costi fissi, anche in considerazione della scadenza di alcuni brevetti che hanno messo a dura prova le vendite dei prodotti di spicco della società