Antibiotici, pubblicate le linee guida per gli allevamenti di conigli

antibiotici
Pubblicato il: 20 Aprile 2022|

Promuovere l’uso prudente degli antibiotici negli allevamenti di conigli destinati alla produzione alimentare. È l’obiettivo delle Linee guida pubblicate dalla Direzione generale sanità animale e farmaci veterinari (Dgsaf) del ministro della Salute.

Gli sforzi contro l’antimicrobicoresistenza

Il documento è stato predisposto da un gruppo multidisciplinare di esperti ed è rivolto sia ai medici veterinari che agli operatori del settore della produzione primaria, responsabili per l’impiego prudente degli antibiotici. “Le linee guida – spiega il ministero –  rappresentano un altro tassello della strategia veterinaria per contrastare l’antimicrobico-resistenza unitamente alle Linee guida per la promozione dell’uso prudente degli antimicrobici negli allevamenti zootecnici per la prevenzione dell’antimicrobico-resistenza, attualmente in corso di revisione, alla luce anche delle nuove disposizioni di cui al Regolamento (UE) 2019/6 di recente applicazione”.

Il ruolo della zootecnia

Per contribuite alla lotta all’antimicrobico-resistenza, l’intero settore zootecnico, incluso il comparto dell’allevamento del coniglio da carne, “necessita di un indirizzo verso una migliore gestione sanitaria degli animali, che passa anche attraverso un miglioramento delle modalità di utilizzo degli antibiotici, previo miglioramento delle modalità di allevamento del coniglio, del suo benessere e della sua salute”, sottolinea il ministero della Salute.  A settembre 2021 la Dgsaf aveva già pubblicato le linee guida per la protezione dei conigli allevati per la produzione di carne.

Tag: conigli / zootecnia /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE