Medicinali veterinari: l’olandese Gerrit Johan Schefferlie alla guida del comitato Ema

medicinali veterinari
Pubblicato il: 16 Maggio 2022|

L’olandese Gerrit Johan Schefferlie è il nuovo presidente del Comitato per i medicinali veterinari (Cvmp) dell’Agenzia del farmaco europea (Ema). Succede all’irlandese David Murphy, che ha completato il massimo di due mandati triennali come presidente dal 2016.

Il curriculum

Schefferlie, che resterà in carica fino al 2025, è membro del Cvmp dal 2007 e vicepresidente da luglio 2019. È un biologo di formazione ed è Senior regulatory project leader presso il Dutch medicines evaluation board dal 2007. Con una vasta esperienza nel rischio tossicologico e nella valutazione dei residui di farmaci veterinari negli alimenti di origine animale, ha collaborato come esperto per la International cooperation on harmonization of technical requirements for registration of veterinary medicinal products (Vich), l’European food safety authority (Efsa) e il Comitato di esperti della Fao sugli additivi alimentari (Jecfa).

La sfida del nuovo regolamento

”Non vedo l’ora di guidare il comitato nel raggiungimento dei suoi obiettivi e di contribuire agli obiettivi del nuovo regolamento sui medicinali veterinari (Ue 2019/6) in termini di aumento della disponibilità di medicinali veterinari e riduzione degli oneri amministrativi “, commenta Schefferlie in una nota. ”Il Cvmp continuerà a fornire consulenza alla Commissione europea e a sviluppare orientamenti normativi su molti aspetti dell’interpretazione e dell’attuazione del nuovo regolamento. Abbiamo un piano di lavoro ambizioso – assicura Schefferlie –  con obiettivi specifici nei settori della resistenza antimicrobica, disponibilità di vaccini, nuove terapie, sicurezza dei consumatori e sicurezza ambientale, solo per citarne alcuni”. Il Cvmp eleggerà un nuovo vicepresidente nella riunione di giugno 2022.

Tag: comitato medicinali veterinari / cvmp / Ema / gerrit johan schefferlie /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
plasma

La via italiana al plasma, sognando l’autosufficienza

Il ddl Concorrenza introduce nuove regole per la produzione dei farmaci e ribadisce il principio della donazione gratuita alla base del nostro sistema trasfusionale. Ma la raccolta va potenziata per limitare la dipendenza dal mercato estero. Dal numero 199 del magazine

RUBRICHE
FORMAZIONE