Oncologia canina, Boehringer Ingelheim e CarthroniX collaborano per nuove terapie a base di piccole molecole

Pubblicato il: 15 Giugno 2022|

Boehringer Ingelheim e CarthroniX hanno annunciato una partnership nel settore della salute animale per identificare terapie con piccole molecole nel settore dell’oncologia canina. La collaborazione si concentrerà sull’identificazione di nuove piccole molecole che hanno come target le forme tumorali nel cane e che potrebbero portare a un controllo migliore del cancro. 

Terapie a base di piccole molecole

Boehringer Ingelheim, azienda tedesca tra i principali player mondiali nella salute degli animali, ha deciso di unire la sua esperienza e quella di CarthroniX, un’azienda biofarmaceutica focalizzata sullo sviluppo di terapie a base di piccole molecole per le malattie degenerative e legate all’invecchiamento, per accelerare la ricerca e lo sviluppo di nuove terapie per il trattamento dei tumori nei cani. Ad oggi, infatti, i veterinari hanno limitate opzioni di cura, rispetto ad altre aree terapeutiche e il cancro è la principale causa di morte correlata alla malattia nei cani.  

Nuove opzioni terapeutiche

In base all’accordo, Boehringer Ingelheim testerà un gruppo selezionato di piccole molecole fornite da CarthroniX con l’obiettivo di determinarne l’impatto sui tumori nel cane. “Le attuali terapie per curare il cancro nei cani – ha detto Marlene Hauck, responsabile della ricerca oncologica presso Boehringer Ingelheim Animal Health – sono spesso non specifiche e talvolta hanno effetti collaterali significativi. Pertanto, stiamo cercando nuove potenziali opzioni terapeutiche per supportare i veterinari nella cura degli animali. L’impressionante lavoro di CarthroniX nello sviluppo di piccole molecole potrebbe potenzialmente essere efficace nella cura del cancro”. 

Trattamento dei tumori canini

La ricerca e lo sviluppo di Carthronix è focalizzata sulle piccole molecole first in class disegnate per controllare l’infiammazione cronica e sfruttare il potere rigenerativo del sistema immunitario. “Siamo entusiasti di combinare le nostre molecole – ha commentato Hassan Serhan, ceo di CarthroniX – con l’esperienza e la forza della divisione Animal Health di Boehringer Ingelheim. Vediamo il potenziale per definire un nuovo paradigma nel trattamento dei tumori canini e avere quindi un impatto significativo sulla salute degli animali”.  

Tag: Boehringer Ingelheim / cancro dei cani / CarthroniX / oncologia canina /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
plasma

La via italiana al plasma, sognando l’autosufficienza

Il ddl Concorrenza introduce nuove regole per la produzione dei farmaci e ribadisce il principio della donazione gratuita alla base del nostro sistema trasfusionale. Ma la raccolta va potenziata per limitare la dipendenza dal mercato estero. Dal numero 199 del magazine

RUBRICHE
FORMAZIONE