Accordo commerciale tra Titan e Molteni per farmaco in arrivo in Europa

Accordo commerciale
Pubblicato il: 30 Novembre 2017|

Stretta di mano tra Titan e Molteni per un accordo commerciale su un nuovo farmaco in Europa. Titan Pharmaceutical, società attiva nello sviluppo di terapia contro le malattie croniche, ha annunciato oggi  la firma di un importante accordo su Probuphine, con Molteni Farmaceutici.

Diffusione del farmaco

Titan e Molteni hanno sottoscritto un accordo vincolante sui principali termini in base ai quali Titan riconoscerà a Molteni una licenza esclusiva di commercializzazione di Probuphine per l’Unione Europea.
Ma il contratto stipulato varrà anche in Gran Bretagna, Irlanda del Nord, Svizzera, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Bosnia, Serbia, Montenegro, Macedonia e Albania.
Il closing dell’accordo è previsto entro il primo trimestre 2018.

I termini dell’accordo

I termini vincolanti dell’accordo prevedono che Molteni verserà a Titan una cifra pari due milioni di euro a titolo di upfront fee da versare alla sottoscrizione degli accordi di licenza e di distribuzione esclusiva. A questi si aggiungono ulteriori milestone per le successive fasi registrative del prodotto sino ad un massimo di quattro milioni di euro e il pagamento di royalties sulle vendite di Probuphine.
Molteni avrà anche il diritto, esercitabile entro il 30 giugno 2019, di allargare i propri territori includendo una o due aree geografiche. In particolare Medio Oriente e Nord Africa in primis e, come seconda area, i paesi del Csi. Il tutto a seguito di un ulteriore pagamento.

Espansione fuori dagli Usa

“Crediamo che questa partnership con Molteni offra l’opportunità di una significativa espansione della commercializzazione di Probuphine fuori dagli Stati Uniti. In questo modo assicuriamo a Titan nuove risorse finanziarie per potenziare ulteriormente la nostra pipeline.” Lo ha detto Sunil Bhonsle, presidente e Ceo di Titan.
Titan ha anche annunciato che lo scorso 27 Novembre 2017 l’Agenzia europea dei medicinali, ha proceduto alla validazione della richiesta di immissione nel mercato di Probuphine. L’indicazione è l’utilizzo in una ampia popolazione di pazienti affetti da dipendenza da oppiacei sia in fase iniziale che di trattamento di mantenimento.
“La licenza della Probuphine è un passo importante per Molteni. Soprattutto nel dare accesso, a medici e pazienti, a terapie sicure ed efficaci per il trattamento delle dipendenze da oppiacei in Europa. Area che rappresenta il secondo mercato al mondo per prodotti farmaceutici a base di buprenorfina.” Ha concluso in una nota Giovanni Seghi, presidente di Molteni.

Tag:

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE