Covid-19, parte la campagna social di Assogenerici e Cittadinanzattiva

Healthcare
Pubblicato il: 18 Marzo 2020|
Assogenerici, in collaborazione con Cittadinanzattiva, ha lanciato questa mattina la campagna social “Perché nessuno resti escluso” con l’obiettivo di fornire a tutte le comunità presenti nel nostro Paese informazioni in lingua madre su come evitare comportamenti pericolosi e quindi contribuire allo stop alla diffusione del coronavirus.
.
La campagna – contrassegnata dagli hashtag #iorestoacasa #stopcovid19 – proseguirà almeno fino a fine aprile e vedrà coinvolta prevalentemente la piattaforma Facebook e Twitter.
.

Undici lingue

La campagna sarà declinata grazie a un video in 11 lingue: inglese, francese, spagnolo, portoghese (brasiliano), rumeno, arabo, russo, filippino, punjabi (India e Pakistan), hindi (India) e bengalese. Il messaggio trasmesso sarà “Restiamo a casa, facciamo la nostra parte.” I video riassumeranno le indicazioni essenziali diffuse in questi giorni su come difendersi dall’epidemia: dal lavaggio delle mani, alla distanza di sicurezza ai numeri d’emergenza da chiamare in caso di necessità.
.

Superare l’emergenza e battere le fake news

“In un momento tanto difficile per il Paese ci è parso giusto diffondere informazioni sui comportamenti corretti per sconfiggere questa emergenza anche alle persone che non conoscono bene la lingua italiana e che possono avere contatti carenti con i servizi di assistenza sanitaria”, ha spiegato Enrique Häusermann, presidente Assogenerici. “In un momento come questo – ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva – tutte le iniziative volte a sostenere le azioni legate al #iorestoacasa sono fondamentali per cercare di contribuire attivamente allo stop alla diffusione del coronavirus. La campagna di Assogenerici, a cui abbiamo immediatamente aderito, va esattamente in questo senso, aiutando anche i cittadini, presenti sul nostro territorio, che possano avere ancora difficoltà linguistiche”.

Tag: Assogenerici / Cittadinanzattiva /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE