Crm, la soluzione (per le aziende pharma) che fa dialogare le filiali del mondo

Crm Revorg
Pubblicato il: 24 Marzo 2022|

Gestire il controllo delle attività di informazione medico-scientifica e commerciali, in diversi Paesi, tramite una soluzione in grado di far dialogare le diverse filiali del mondo tra di loro in maniera integrata. È questo uno dei principali vantaggi dell’utilizzo di BeGood da parte di una multinazionale farmaceutica. BeGood è la soluzione Customer relationship management (Crm) di Revorg per la gestione degli agenti e degli Informatori scientifici del farmaco (Isf). Grazie al proprio track-record di successi su scala europea, tale strumento è attualmente il modello di riferimento per molte aziende in espansione.

Come funziona

Una delle caratteristiche peculiari di BeGood è la gestione integrata delle attività svolte da Isf e agenti farmaceutici. Tale soluzione si presta a essere utilizzata su larga scala, in quanto facilmente implementabile e in grado di supportare diverse lingue. A ciò si aggiunge la facilità d’uso e la capacità di integrazione nativa con software di terze parti, quali Erp e soluzioni sviluppate per la gestione dei database medici e della privacy. In più, garantisce la necessaria flessibilità di utilizzo, dando all’utente la possibilità di scegliere servizi on premises o in cloud.

Per fare un esempio pratico, gli ordini raccolti sul territorio confluiscono in modo integrato nel gestionale, coprendo tutti i possibili business case di mercato. In questo modo è possibile ottenere una completa base dati per analisi commerciali e territoriali. Con la soluzione Visual analytics della Revorg suite per il life science, inoltre, i dati sono accessibili in tempo reale in totale sicurezza attraverso una reportistica dettagliata e consolidata.

I vantaggi di un Crm pharma nativo

In concreto, BeGood mette a disposizione delle multinazionali farmaceutiche un’unica piattaforma per gestire la rete di Isf e agenti nelle filiali nazionali ed estere. Non più tanti software specializzati che non interagiscono tra loro, ma un’unica soluzione appositamente verticalizzata. Ciò consente di avere tutte le funzionalità a disposizione in modo interconnesso: dal collegamento con il sistema Erp, order to cash e supply chain, alle statistiche integrate con dashboard, passando alla connessione con la banca dati di anagrafiche medici, fino all’integrazione con strumenti per la gestione dei consensi e della privacy.

Senza dimenticare la reportistica delle visite ai medici da parte di Isf, gestita direttamente su dispositivi mobili come iPad o smartphone e includendo anche la possibilità di effettuare la raccolta di ordini nel canale farmacia da parte degli agenti. Tutto ciò con la certezza di poter contare su un sistema centralizzato e validato per la divulgazione del materiale informativo e di marketing, avendo a disposizione anche sistemi per condurre e gestire visite da remoto, nel rispetto delle normative vigenti in ogni Paese.

Nuove funzionalità

Inoltre, in considerazione delle limitazioni introdotte a causa della recente pandemia, BeGood si è arricchito anche di nuove funzionalità specifiche che supportano sistemi tecnologici alternativi per gestire le visite mediche e la presa degli ordini in farmacia da remoto, sempre nel pieno rispetto della normativa sulla privacy.

BeGood, unico nel suo genere, è sviluppato appositamente per il settore healthcare e pharma. In altre parole, non è un Crm generalista che può essere utilizzato anche per il mondo farmaceutico, ma nasce come un prodotto dedicato specificamente a questo ambito.

Disponibile anche in cloud

La gestione di progetti di ampiezza internazionale o la presenza di strategie It aziendali specifiche, potrebbe richiedere lo spostamento in cloud della soluzione, al fine di

garantire livelli di servizio più elevati e accessibilità nella massima sicurezza. Per rispondere a tali esigenze, BeGood è già predisposto per un funzionamento su piattaforme cloud. Si tratta di un vantaggio significativo rispetto ad altre soluzioni. In questo senso BeGood garantisce la flessibilità necessaria per rispondere alle tendenze tecnologiche in atto.

A fianco dei clienti durante la pandemia

La partnership che Revorg offre ai propri clienti ha fatto la differenza anche nel periodo di maggiore difficoltà, durante la pandemia, in cui la società ha dato il suo apporto per garantire la necessaria continuità delle attività da remoto, assicurando così il buon esito di tutti i progetti in cui è stata coinvolta.

In generale, rispetto all’organizzazione di un progetto, le risorse messe a disposizione da Revorg sono in grado di affrontare modelli waterfall, agile o ibridi waterfall-agile prevedendo allineamenti continui con il cliente, attraverso riunioni di aggiornamento e training di formazione degli operatori coinvolti (Isf, agenti, sede centrale).

Home page rubrica: Automazione digitale nella gestione dei processi aziendali

Tag: Automazione digitale nella gestione dei processi aziendali / CRM / data base / revorg /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE