Database internazionali per gestire il diabete: l’affidabilità del real life

Pubblicato il: 11 Novembre 2021|

Il diabete si conferma anche in real life un grande fattore di rischio per Covid-19. Dai dati estratti dai database internazionali THIN – che processano le informazioni provenienti dalle cartelle cliniche informatizzate dei centri di diabetologia e della medicina generale – risulta che in Gran Bretagna abbia contratto l’infezione quasi il 14% della popolazione affetta dalla patologia metabolica. Quota che passa al 6,4% in Belgio, al 5,2% in Francia, al 4,7% in Romania e al 4,5% in Spagna.

Setting che devono parlarsi

Gli effetti della pandemia Covid-19 hanno quindi ulteriormente evidenziato le criticità di una mancata integrazione tra i diversi setting assistenziali, nello specifico ospedale e territorio, per un paziente fragile come quello diabetico, politrattato e con diverse comorbidità e fattori di rischio.

Obiettivo gestione integrata

Questi in sintesi i dati e le considerazioni emerse a fine ottobre durante il 23° congresso nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) nel corso del quale è stato ufficialmente presentato il progetto THIN Diabetologia che valuta proprio i pattern prescrittivi e gli esiti dell’assistenza al diabete di Tipo 1 e Tipo 2. Va detto che la piattaforma, sviluppata da Cegedim, con la partnership scientifica di AMD, è stata ideata in epoca pre-pandemia proprio per fornire una base dati informativa a supporto del dialogo tra la rete dei centri di diabetologia e la medicina di famiglia e contribuire così a realizzare un modello di gestione integrata del paziente diabetico.

Benchmark europeo? Si può fare

Facilitando il confronto internazionale, THIN Diabetologia permette inoltre di identificare i benchmark di trattamento e cura a livello europeo. Oltre a monitorare la qualità dell’assistenza al diabete di Tipo 1 e di Tipo 2, THIN Diabetologia fornisce anche uno strumento di miglioramento continuo dell’assistenza. Per partecipare al progetto sono stati individuati 24 centri rappresentativi della diabetologia italiana che utilizzano regolarmente la cartella clinica informatizzata con elevata accuratezza di registrazione dei dati in quanto la raccolta dei dati avviene nel contesto della routinaria attività assistenziale (‘real life’).

Cristalfarma In collaborazione con Cegedim Italia

Tag: Associazione medici diabetologi (Amd) / Cegedim / Database /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE