Dompé partecipa a un round da 54 milioni di dollari per Engitix

Pubblicato il: 20 Gennaio 2022|

Dompé farmaceutici avvia una collaborazione strategica con Engitix, un’azienda biofarmaceutica britannica con una piattaforma proprietaria e pionieristica per la scoperta di target di farmaci a matrice extracellulare umana (ECM).
Il round da 54 milioni di dollari è stato co-guidato dall’investitore già presente, Netherton Investments, un fondo che investe per conto di Mike Platt, e Dompé, società biofarmaceutica italiana, che è entrata a far parte del capitale. A seguito del finanziamento, Mike Platt, il gestore di fondi, co-fondatore e amministratore delegato di BlueCrest Capital Management, e Gianluca Rossetti, direttore dello sviluppo aziendale di Dompé, sono entrati a far parte del consiglio di amministrazione di Engitix.

Collaborazione strategica

In particolare, l’accordo di Dompé con Engitix include sia un investimento sia una collaborazione strategica di ricerca e sviluppo pluriennale e multiprogramma per supportare l’identificazione di nuovi trattamenti contro la fibrosi e i tumori solidi associati al fegato. Il gruppo farmaceutico italiano potrà, inoltre, beneficiare dei risultati clinici e commerciali e di royalties sui prodotti commercializzati sviluppati nell’ambito della collaborazione.
Engitix ha sviluppato programmi interni sulla colangite sclerosante primaria (PSC), l’adenocarcinoma (PDAC) e le metastasi epatiche e il carcinoma epatocellulare (HCC), nonché programmi di scoperta di farmaci associati nella fibrosi e nei tumori solidi utilizzando la sua piattaforma ECM.

La piattaforma Exscalate

In seguito all’accordo, Dompé fornirà l’accesso diretto a strutture, risorse e competenze, inclusa la piattaforma Exscalate, una “libreria chimica” di 500 miliardi di molecole, fino a 30 bersagli biologici valutati contemporaneamente, con una capacità di elaborazione di oltre tre milioni di molecole al secondo e un costo di screening per un miliardo di molecole pari a quattromila euro, che si avvale della collaborazione con il Consorzio interuniversitario CINECA.

I termini della partnership

Il finanziamento sarà utilizzato per investire nella pipeline di scoperta di farmaci interna di Engitix, attraverso studi abilitanti IND, espandere la sua piattaforma di scoperta ECM e le capacità bioinformatiche in nuove aree terapeutiche e per espandere il suo team, le sue strutture e le sue operazioni.
“Questo finanziamento e la nuova partnership con Dompé ci consentono di continuare la nostra evoluzione – ha commentato Giuseppe Mazza, co-fondatore e ceo di Engitix – da piattaforma a società in fase preclinica multi-asset multi-programmi e di continuare a dimostrare il valore della nostra piattaforma ECM umana. Siamo lieti di avere il continuo sostegno di Mike Platt e di aver ottenuto il supporto di Dompé come partner e investitore. Questo round ci consentirà di far progredire i nostri programmi preclinici rispetto agli obiettivi identificati utilizzando la nostra piattaforma ECM attraverso la selezione dei candidati e studi abilitanti IND”.

Accelerare la sperimentazione

“La nostra missione è migliorare la vita delle persone – ha detto Marcello Allegretti, Cso di Dompé – perciò collaboriamo con i migliori gruppi accademici e industriali per accelerare la ricerca che porterà nuove soluzioni ai bisogni insoddisfatti dei pazienti. Non vediamo l’ora di lavorare con il team di Engitix per combinare la potenza di Exscalate con la profonda comprensione di Engitix della biologia del microambiente della fibrosi e dei tumori solidi e la forza unica della sua piattaforma ECM. La nostra collaborazione ci consentirà di accelerare la traduzione clinica degli obiettivi oltre le nostre quattro aree terapeutiche interne chiave di oftalmologia, disturbi metabolici, oncologia e gestione del dolore”.

Tag: dompe /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE