E-pharmacy, P101 Sgr guida finanziamento da 15 milioni di dollari per 1000Farmacie

Pubblicato il: 8 Febbraio 2022|

1000Farmacie, il marketplace che riunisce le farmacie italiane in una piattaforma online, ha chiuso un round di finanziamento da 15 milioni di dollari guidato da P101 Sgr, attraverso il suo secondo veicolo d’investimento P102 e ITALIA 500 (Gruppo Azimut), e dalla società di investimento svizzera HBM Healthcare Investments. Il finanziamento servirà per espandere l’attività, il servizio di consegna dell’ultimo miglio e l’integrazione, entro il 2023, di servizi aggiuntivi di assistenza sanitaria per supportare i pazienti.

Il board

Giuseppe Donvito, Partner di P101 e Alexander Asam, Investment advisor di HBM Partners, entreranno a far parte del board di 1000Farmacie. Al round hanno partecipato anche il family office svizzero Corisol Holding, Club degli Investitori (che ha effettuato l’investimento tramite la Simon Fiduciaria del gruppo Ersel), IAG, LIFTT e Healthware Ventures (che aveva già investito nella startup in fase seed).

Obiettivi della startup

1000Farmacie aveva già chiuso un round seed da 1,7 milioni di dollari, ad aprile 2020, portando così il totale raccolto a circa 17 milioni di dollari. Tra gli obiettivi della startup ci sono il potenziamento dell’attività e il servizio di consegna dell’ultimo miglio (sul modello di Pillpack, startup americana acquisita da Amazon nel 2018). Inoltre, lavorerà per rendere più capillare la rete con le farmacie locali e per integrare all’interno della piattaforma, entro il 2023, alcuni servizi aggiuntivi di assistenza sanitaria per i pazienti.

Rete con le farmacie locali

La startup, fondata a marzo 2020 dal ceo Nicolò Petrone (che in passato ha concluso un’operazione di exit con la piattaforma fintech Medici, acquisita dall’unicorno Prove) e dai due co-founders, il coo Mohamed Younes e il cmo Alberto Marchetti, in due anni ha creato una rete di 100 farmacie indipendenti nelle maggiori città italiane, 95 mila prodotti in vendita, più di 250 mila clienti e una crescita del fatturato del 600% nell’ultimo anno. Ha, inoltre, stipulato accordi con aziende farmaceutiche che si servono della tecnologia sviluppata da 1000Farmacie per rendere più efficiente il delivery di farmaci.

Settore e-pharmacy

Il mercato e-pharmacy h un valore potenziale di 180 miliardi di euro in Europa, secondo i dati Sempora, e un tasso di penetrazione ancora prossimo allo zero. È, inoltre, molto frammentato e legato alla vendita off-line, con una presenza bassa di marketplace digitali, che al momento coprono soltanto il 25-30% del mercato. In Italia, il tasso di penetrazione del settore e-pharmacy è tra i più bassi in Europa (4,5%) ed è inferiore anche a quello di altri settori come viaggi (34%) ed elettronica (24%), ma sta crescendo molto più rapidamente: tra il 2018 e il 2020 ha infatti triplicato il suo volume.

Migliorare esperienze di acquisto

“La nostra missione è rendere i nostri clienti soddisfatti – ha commentato Nicolò Petrone, ceo di 1000Farmacie – migliorando la loro esperienza di acquisto: grazie a questo round potremo ampliare notevolmente la gamma di servizi offerti, innovando un settore che è ancora fortemente arretrato da un punto di vista digitale. In Italia il prezzo dello stesso medicinale varia moltissimo da farmacia a farmacia. La nostra piattaforma rende visibili queste differenze, in modo da aiutare il cliente a trovare sempre tutti i prodotti che sta cercando al miglior prezzo sul mercato”.

Svecchiare il settore farmaceutico

“Le potenzialità e gli elevati tassi di crescita sottostanti il settore dell’e-pharmacy – ha aggiunto Giuseppe Donvito, partner di P101 Sgr – ci hanno spinto senza esitazione ad investire su 1000Farmacie. Siamo certi che, anche grazie all’elevata capacità del team manageriale, in poco tempo la società ricoprirà una posizione da leader e siamo orgogliosi di aver contribuito fin da subito alla sua crescita. Amiamo i progetti in grado di svecchiare il loro settore di riferimento portando una ventata tecnologica ed innovativa: e 1000Farmacie è sicuramente uno di questi”.

Tag: 1000farmacie / E-pharmacy /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE