Logistica, Bomi Group acquisisce la spagnola Picking Farma

Pubblicato il: 12 Novembre 2021|

Bomi Group si rafforza nel mercato europeo della logistica healthcare acquisendo la spagnola Picking Farma. Lo annuncia l’azienda di Spino d’Adda (Cremona) in una nota. Picking Farma, società a conduzione familiare nata nel 1998 a Barcellona, è attiva nel settore farmaceutico, veterinario e cosmetico. Si occupa principalmente di stoccaggio dei prodotti, raccolta e trasporto.

Picking Farma

Picking Farma dispone di cinque stabilimenti: quattro in Catalogna e uno nelle Isole Canarie. In totale, 52mila metri quadrati di magazzini a temperatura controllata all’avanguardia, 118mila posti pallet per lo stoccaggio in condizioni di Gdp (Good distribution practise) da 15 a 25 gradi, tremila posti pallet per a 2-8 gradi e un’officina farmaceutica autorizzata dall’Aemps (Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari) per il riconfezionamento secondario di prodotti farmaceutici. Attraverso il software WMS, Picking Farma garantisce la totale tracciabilità dei prodotti dal momento in cui arrivano al magazzino fino alla spedizione.

Espansione spagnola

“Pincking Farma è un punto di riferimento nel mercato spagnolo e permetterà al Gruppo Bomi di espandere la sua leadership nell’area del Mediterraneo e sviluppare interessanti strategie di cross-selling”, commenta Felipe Morgulis, Coo del Gruppo Bomi. Con l’operazione Bomi Group si rafforza ulteriormente in Spagna, dove aveva già acquisito a inizio 2021 Deco Pharma, azienda localizzata a 20 km a Nord di Madrid. Fra gli obiettivi strategici c’è quello di espandere la presenza di Picking Farma anche nella capitala spagnola.

L’assetto

A seguito dell’operazione, Marco Ruini sarà nominato presidente del Consiglio di amministrazione e Francisco Castro continuerà nella società come vicepresidente della strategia e riferimento in Spagna. Jordi Cusidò e il team di gestione continueranno a guidare l’azienda in Spagna.

 

Tag: bomi / logistica / M&A / supply chain /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE