MolMed acquista un progetto di immuno-gene therapy dal San Raffaele

Pubblicato il: 13 Aprile 2015|

MolMed ha annunciato oggi di aver esercitato il diritto di opzione per l’acquisto, dall’Ospedale San Raffaele, del progetto CAR-CD44v6 di immuno-gene therapy contro il cancro.

L’operazione rientra nell’ambito dell’accordo firmato nel 2001 tra l’azienda e l’Ospedale, in base al quale la società detiene un diritto di opzione sulla proprietà intellettuale generata dai progetti di ricerca condotti dall’Istituto Scientifico San Raffaele nell’ambito della terapia genica e molecolare dei tumori e dell’Aids.

Già sperimentato con successo in modelli murini,  il recettore chimerico per l’antigene CD44v6 (CAR-CD44v6) fa parte della famiglia dei CAR-T (linfociti armati con recettori chimerici). Riconosce in modo specifico la variante 6 (v6) dell’antigene CD44 (CD44v6), espressa da molte neoplasie ematologiche – tra cui la leucemia mieloide acuta ed il mieloma multiplo – ma anche da numerosissimi tumori epiteliali, tra cui carcinomi della mammella, del colon, del pancreas, della testa/collo e del polmone.

“L’acquisizione di questo progetto permette a MolMed di ampliare in maniera importante la propria pipeline- ha commentato il presidente e amministratore delegato, Claudio Bordignon – entrando in uno dei più promettenti campi delle nuove strategie antitumorali, l’immuno-gene therapy dei tumori. Il progetto sul CARCD44v6 beneficerà non solo della nostra grande esperienza e know-how nel campo delle terapie geniche”.

Tag: MolMed / tumori ematologici /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE