Neoplasie ematologiche, accordo globale tra Roche e Poseida per lo sviluppo di terapie allogeniche con cellule Car-T

Roche
Pubblicato il: 4 Agosto 2022|

Roche e Poseida Therapeutics, società biofarmaceutica che utilizza tecnologie proprietarie di piattaforme di ingegneria genetica per creare terapie cellulari e geniche adatte al trattamento di patologie, annunciano l’avvio di una collaborazione strategica e un accordo di licenza incentrato sullo sviluppo di terapie Car-T allogeniche dirette alle neoplasie ematologiche. La collaborazione globale copre la ricerca e lo sviluppo di molteplici terapie cellulari già esistenti e nuove da implementare contro i bersagli nel mieloma multiplo, nei linfomi a cellule B e in altre indicazioni ematologiche. Poseida riceverà 110 milioni di dollari in anticipo da Roche ai quali si aggiungeranno ulteriori 110 milioni per i raggiungimento di traguardi a breve termine e fino a 6 miliardi di dollari di valore totale se verranno raggiunte una serie di milestone.

In cantiere nuove terapie in oncologia

“È un piacere per noi poter collaborare con Roche, una delle più grandi aziende biotecnologiche del mondo – ha affermato Mark Gergen, amministratore delegato di Poseida – che ha un track record di successo nella scoperta, sviluppo e commercializzazione di farmaci innovativi. Roche è un partner strategico ideale per Poseida con le sue capacità di ricerca e sviluppo leader del settore in oncologia, tecnologie e competenze complementari e capacità normative e commerciali globali. Lavorando insieme, non vediamo l’ora di promuovere nuove terapie cellulari allogeniche basate sulle tecnologie di Poseida per i pazienti che combattono cancro”.

I termini dell’accordo

Roche riceverà i diritti esclusivi o opzioni per sviluppare e commercializzare una serie di programmi Car-T allogenici presenti nel portafoglio di Poseida diretti alle neoplasie ematologiche, tra i quali P-BCMA-ALLO1 per il trattamento del mieloma multiplo e per il quale è in corso uno studio di fase I; P-CD19CD20-ALLO1, un Car-T allogenico doppio per il trattamento delle neoplasie delle cellule B con un IND previsto nel 2023. La partnership è orientata anche allo sviluppo di programmi di ricerca per creare e sviluppare funzionalità e miglioramenti di prossima generazione per le terapie Car-T allogeniche, oltre a nuovi candidati diretti a obiettivi ematologici. Poseida condurrà gli studi di fase 1 e produrrà materiali clinici prima di trasferire i programmi a Roche per un ulteriore sviluppo e commercializzazione. Roche sarà l’unica responsabile dello sviluppo clinico in fase avanzata e della commercializzazione globale di tutti i prodotti soggetti alla collaborazione.

Le terapie cellulari allogeniche

“Siamo entusiasti di collaborare con Poseida – ha commentato James Sabry, Global head of pharma partnering presso Roche – per esplorare ulteriormente il potenziale delle terapie cellulari allogeniche per trasformare la cura del cancro sviluppando prodotti standard in grado di soddisfare le elevate esigenze mediche insoddisfatte di un’ampia popolazione di pazienti. Le tecnologie differenziate della piattaforma di Poseida completano i nostri continui sforzi interni e le nostre partnership per scoprire e sviluppare terapie cellulari come una nuova generazione di farmaci per i pazienti”.

Tag: Car-T / M&A / neoplasie ematologiche / poseidon therapeutics / roche /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE