Oftalmologia, accordo tra Sifi e Zydus per il mercato indiano

Pubblicato il: 30 Aprile 2019|

L’azienda italiana Sifi, specializzata in soluzione per le malattie oculari, ha siglato una partnership con la multinazionale indiana Zydus. L’accordo, spiega una nota della Sifi, riguarda la commercializzazione in India delle innovative lenti intraoculari (IOL) e di dispositivi per la chirurgia sviluppati in Italia.

L’accordo

Le lenti IOL di Sifi sono state approvate dalla Indian Central Drugs Standards Control Organization e dal Ministry of Health & Family Welfare. Si tratti di presidi medico-chirurgici per la chirurgia refrattiva della cataratta e per la correzione dell’astigmatismo e della presbiopia. La “cataratta refrattiva”, ricorda Sifi, rappresenta oggi la frontiera della chirurgia della cataratta poiché combina la rimozione del cristallino opacizzato alla correzione simultanea di altri difetti di rifrazione per consentire al paziente di smettere di utilizzare gli occhiali dopo l’intervento. In particolare, le lenti IOL più avanzate sono le EDOF (Extended Depth of Focus) che presentano un piatto ottico dotato di una serie continua di focus, che è in grado di assicurare una correzione ininterrotta da lontano e da vicino in caso di presbiopia e in caso di astigmatismo può fornire una compensazione della anomala curvatura corneale.

Le due aziende

Grazie all’accordo, Sifi e Zydus porteranno questi prodotti in India e in altri Paesi dell’Asia meridionale. Sifi, con sede a Catania, opera direttamente in Italia, Spagna, Francia, Romania, Turchia e Messico, con uno staff complessivo di oltre 400 persone. Da giugno 2015 è partecipata dal Private Equity 21 Invest. L’indiana Zydus Cadila sviluppa, produce e commercializza un’ampia gamma di terapie, impiegando oltre 23.000 persone in tutto il mondo.

Tag: oftalmologia /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE