Semiconduttori, Merck e Micron insieme per sviluppare soluzioni a base di gas a basso impatto ambientale

Merck
Pubblicato il: 3 Agosto 2022|

Merck si unisce a Micron Technology (multinazionale americana che sviluppa dispositivi di archiviazione a semiconduttore) per sviluppare soluzioni a base di gas con un basso impatto sul riscaldamento globale (Global warming potential, Gwp) per l’industria dei semiconduttori.

I test

Dopo un anno di collaborazione, Micron sta ora testando un gas Etch alternativo a basso Gwp nell’unità di ricerca e sviluppo di Merck per convalidarne le prestazioni di processo in sostituzione di un materiale tradizionale ad alto impatto ambientale. L’obiettivo è introdurre in futuro nuove soluzioni di gas più sostenibili nella produzione di semiconduttori.

Puntare sulla collaborazione

“La sostenibilità ha bisogno di collaborazione. Non dobbiamo pensare in silos o limitarci semplicemente ai nostri confini aziendali. L’intera catena del valore è chiamata a esplorare nuovi percorsi comuni per ottenere ancora di più insieme”, ha affermato Kai Beckmann, membro del consiglio di amministrazione di Merck, aggiungendo che “come Merck, Micron si è posta ambiziosi obiettivi di sostenibilità”.

Gli obiettivi

“Il nostro nuovo obiettivo mira a una riduzione delle emissioni del 42% nelle operazioni globali di Micron dai livelli del 2020 entro il 2030. Adottiamo un approccio multiforme per rispettare i nostri impegni operativi a zero netto. Ciò include investire in sistemi di abbattimento avanzati, dare priorità all’uso di gas con un potenziale di riscaldamento globale inferiore, acquistare apparecchiature ad alta efficienza energetica e acquistare energia rinnovabile anziché generata da combustibili fossili”, ha affermato John Whitman, CVP, Operations Central Teams & Procurement di Micron. “Siamo lieti di avere un partner innovativo in Merck per aiutarci a raggiungere questi obiettivi”, ha aggiunto.

L’inizio di una collaborazione

Secondo quanto riporta una nota diffusa da Merck, il test di un nuovo gas con un basso potenziale di riscaldamento globale potrebbe essere l’inizio della cooperazione nell’area della sostenibilità. Entrambe le società stanno lavorando per trovare nuovi materiali per sostituire vari gas di incisione con un basso potenziale di riscaldamento globale che vengono utilizzati nelle applicazioni di incisione a secco e pulizia delle camere.

L’impegno di Merck per la sostenibilità

Merck si è impegnata a ridurre del 50% entro il 2030 le sue emissioni assolute di gas serra dirette (Scope 1) e indirette (Scope 2). La maggior parte di queste emissioni di gas serra deriva da emissioni legate al processo durante la produzione di specialità chimiche per l’elettronica industria. Con processi migliorati, Merck può ridurre significativamente tali emissioni in futuro. Allo stesso tempo, Merck mira a ridurre le proprie emissioni indirette lungo l’intera catena del valore (Scope 3) del 52% per euro di valore aggiunto entro il 2030. L’anno di riferimento è il 2020. I progressi dell’azienda sono documentati nel rapporto di sostenibilità 2021.

Credit Photo: Merck

Tag: merck / Micron /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE