Biotecnologie e biosicurezza: insediato il nuovo Comitato

E' stato rinnovato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 giugno 2012

Si è svolta il 3 ottobre a Palazzo Chigi la riunione di insediamento del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita (Cnbbsv). Il Comitato è stato completamente rinnovato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 giugno 2012. Nella seduta plenaria il Presidente del Cnbbsv Franco Cuccurullo ha presentato i componenti (33 Rappresentanti dei Ministeri, enti ed organismi più il Presidente onorario Leonardo Santi) e ha illustrato il piano delle attività future. All`incontro hanno preso parte anche il Presidente del Consiglio Mario Monti e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà. Istituito nel 1991 quale comitato scientifico per i rischi derivanti dall’impiego di agenti biologici, il Cnbbsv è divenuto, a partire dal 1998, organo di consulenza del Presidente del Consiglio. Le competenze attribuite per legge investono diversi settori scientifici e spaziano tra: biotecnologie, biosicurezza, nanotecnologie, emissione deliberata nell’ambiente di microorganismi geneticamente modificati, valutazione della brevettabilità delle invenzioni biotecnologiche. Più recentemente il Comitato è stato individuato anche quale organismo scientifico di garanzia per il funzionamento della Banca Dati del Dna, assieme al Garante per la Privacy. Nell’ambito del Comitato è istituito anche l’Osservatorio Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, che ha per compito la raccolta, l’organizzazione e la diffusione dell’informazione scientifica, economica e normativa a livello nazionale, comunitario e internazionale.