Si riparte dai giovani, Dompé lancia GENIale” all’Aquila”

La biofarmaceutica promuove, con il Patrocinio del Comune e dell’Università dell’Aquila, un progetto per avvicinare i ragazzi al mondo delle biotecnologie

Imparare a guardare il mondo con la forza e la curiosità della conoscenza e raffigurare la propria idea di biotech, questi gli obiettivi alla base del progetto “GENIale: disegnare il futuro con la biotecnologia”, presentato oggi nella Sala Consiliare dell’Aquila.

L’iniziativa promuoverà tra le giovani generazioni – in modo formativo e informale – il tema delle biotecnologie come leva strategica dal punto di vista scolastico, sociale, dell’innovazione e dello sviluppo del sistema Paese. Il progetto, che coinvolgerà tutte le classi terze delle scuole secondarie di primo grado del capoluogo abruzzese, per un totale di oltre 600 ragazzi, prevede oltre alla partecipazione a un contest artistico, l'adesione a sessioni formative sulle biotecnologie e sulla storia della ricerca in questo ambito, grazie al contributo di giovani ricercatori laureati nell’Ateneo aquilano. 

I ragazzi riceveranno un Kit descrittivo sulle biotecnologie, contenente i materiali utili, fogli e colori ad hoc, per poter  rappresentare la “propria idea” di biotecnologie in un disegno. Tutti gli elaborati saranno valutati in base a tre criteri: originalità, creatività e pertinenza con il tema proposto. Al vincitore un iPad, al suo disegno visibilità sul sito di Dompé e del Comune dell’Aquila e alla sua scuola una dotazione di libri per la biblioteca. Le classi aderenti al progetto saranno poi coinvolte in un Open Day aziendale per “toccare con mano” e da vicino cos’è la ricerca biotecnologica.