Conferenza Stato-Regioni: OK al riparto fondi per il Ssn 2012

Via libera al piano di ripartizione delle risorse finanziarie per la Sanità, tra le priorità la non autosufficienza

E’ stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il riparto delle disponibilità finanziarie per il Servizio sanitario nazionale per l’anno 2012. Il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha sottolineato l’importanza nel ripartire i fondi destinati alla realizzazione degli obiettivi prioritari e di rilevanza nazionale, tra cui la non autosufficienza, i fondi destinati ai malati di Sla, ai pazienti in stato vegetativo. Sono destinati alla non autosufficienza 240 milioni di euro, di cui 20 per i malati di Sla, 20 per l’assistenza ai pazienti affetti da demenza e 20 per progetti che assicurino la presa in carico dei pazienti in stato vegetativo. Sono previsti per  le cure palliative e la terapia del dolore 100 milioni, mentre alle biobanche di materiale umano andranno 15 milioni. Per quanto riguarda il supporto alle gravidanze in condizioni di vulnerabilità e la prevenzione dell’interruzione volontaria di gravidanza sono stanziati 20 milioni. Per le malattie rare sono vincolati 20 milioni e per la promozione di una rete nazionale per i tumori rari 15 milioni. Sono stati previsti 10 milioni di euro per la sorveglianza epidemiologica e per la presa in carico delle persone affette da patologie asbesto correlate, 2 milioni al Centro Nazionale Trapianti. 

Tra gli altri obiettivi vi sono 50 milioni per interventi destinati alla tutela dei bisogni di gruppi di popolazioni su cui gli effetti della crisi manifestano un più alto impatto. In questo caso il Ministero chiede alle Regioni l’elaborazione e la presentazione di progetti per porre in essere misure di contrasto degli effetti sulla salute connessi alla povertà e al basso reddito.

Per maggiori dettagli riparto fondi 2012.