Watson Pharmaceuticals completa l’acquisizione di Uteron

Il deal, da 305 milioni di dollari, funzionale al rilancio di Watson nell'area della salute femminile

L'americana Watson Pharmaceuticals ha completato con successo l'acquisizione della belga Uteron Pharma. L'accordo portato a termine prevede che la Watson corrisponda complessivamente 305 milioni di dollari, 150 in anticipo e 155 dopo il raggiungimento, da parte della Uteron, di determinati obiettivi specificati nel deal

"Questa è una acquisizione strategica che punta su una capacità di produzione sufficiente a generare valore per gli shareholders entro i prossimi due anni" ha dichiarato Fred Wilkinson, Presidente di Watson Global Brands and Biosimilars. "L'operazione sfrutta il potenziale crescente del mercato Women's Health Brand. Con l'acquisizione di Uteron, la Watson coglie l'opportunità di accedere alle risorse dell'azienda belga, e acquisisce una preziosa fonte di ricerca e innovazione. L'operazione è un primo passo per adempiere alla nostra promessa di migliorare le nostre opportunità per il marchio a livello globale."

La Watson Pharmaceuticals è un'azienda globale specializzata nello sviluppo, produzione e distribuzione di farmaci generici, branded e biosimilari incentrata in particolare in Urologia e Salute della Donna. Si tratta della terza azienda al mondo nella produzione di generici, con più di 750 prodotti commercializzati in oltre 60 paesi. Dal 2013 la società ha annunciato che adotterà ufficialmente il nome di Actavis. L'attenzione per l'azienda belga Uteron è motivata dal fatto che quest'ultima, spin-off dell'Università di Liegi (Belgio), si dedica esclusivamente alla ricerca e produzione di prodotti per la salute femminile.