Programmazione e attenzione al budget per l’Oms

Chiuso a Ginevra l'Executive Board. Margaret Chan ha chiesto iniziative a lunga durata e un occhio a costo-efficia. Bene le partnership con le pharma

Il 132esimo Executive Board dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) si è chiuso con le parole di Margaret Chan, Direttore generale dell’Oms, che ha definito questo incontro “una sessione senza precedenti”. Circa 60 punti programmatici trattati, più di 1.000 pagine lette e un enormeturnout, con 885 persone presenti il primo giorno: questi i numeri di una settimana di lavori, che si sono svolti a Ginevra dal 21 al 29 gennaio 2013.

Dai lavori (impegnativi e tesi, hanno raccontanto alcuni fra i presenti) è emersa un’esortazione a “fare meglio nel futuro”, come ha detto Chan riferendosi al processo di riforma in atto nell'Agenzia delle Nazioni Unite. In particolare, l’Oms dovrà incentrare la propria attenzione su iniziative a lunga durata, come i piani globali per le vaccinazioni, e focalizzare l’attenzione sulle malattie croniche (cancro, obesità, abuso di alcool, ecc.). Agli Stati membri è chiesto ora di iniziare a lavorare sulla imminente riforma della stessa Oms per trovare un equilibrio sulla gestione dei fondi.

Già lo scorso 21 gennaio, i lavori sono stati aperti sottolineando l’importanza del rapporto tra costo-efficacia e delle operazioni che puntino al raggiungimento di risultati prestabiliti in un’epoca di austerità economica globale e finanziamenti precari. “Le sfide che si prospettano per la Salute pubblica sono grandi e sempre più universali, ma non sono insormontabili”, ha dichiarato Margaret Chan, che ha evidenziato da subito l’importanza che la stessa Oms stimoli, conduca e faciliti la cooperazione come strategia chiave per risolvere le sfide della Salute pubblica. Inoltre, la Chan ha ricordato le nuove partnership con le aziende farmaceutiche, che hanno contribuito per un ammontare totale di 18 milioni di dollari: azione che dimostra la volontà dell'industria di partecipare allo sviluppo globale. Portando l’attenzione dell’Assemblea su questo tema, ha infine fatto presente ai membri che il budget programmatico diventerà “lo strumento principale di responsabilità per guidare il lavoro del Oms”.

 

 


 

L’Executive Board dell’Oms è composto da 34 esperti nel campo della Salute, ciascuno designato da uno Stato membro eletto a questa funzione dall'agenzia della Salute Mondiale. Gli stati membri sono eletti per un termine di tre anni. Il comitato si incontra almeno due volte l’anno, il meeting principale si svolge in gennaio, un altro più corto in maggio, dopo l’Assemblea dell’Oms. Le principali funzioni del comitato esecutivo sono di rendere effettive le decisioni e le politiche dell’Assemblea, per facilitarne il lavoro.