Pronte le proposte di Farmindustria al nuovo Governo

Per Scaccabarozzi gli schieramenti hanno riconosciuto il valore delle aziende ma queste ora attendono i fatti

In un’intervista all’agenzia AdnKronos Salute il Presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, ha spiegato di aver messo a punto "un programma da presentare al prossimo Governo. Abbiamo già detto ai partiti che è pronto. E saremo ben felici di parlarne con il nuovo esecutivo quando si insedierà”. Scaccabarozzi si è detto soddisfatto del riconoscimento del valore dell'industria del farmaco contenuto nei programmi sulla Sanità dei diversi partiti politici: “Qualcuno l'ha definito un settore cruciale per l'assetto industriale del Paese – ha detto – qualcun altro lo ha definito un settore in cui recuperare efficienza e da proteggere per sostenerne le potenzialità. Bene o male si è sottolineata l'importanza della farmaceutica, sia dal punto industriale che di ricerca".

Il Presidente di Farmindustria ha detto quindi di aspettarsi un dialogo comune, “in modo che si riesca a prevedere un periodo di stabilità (che molti indicano di 3-5 anni) evitando continui interventi che destabilizzano il settore. Come è successo negli ultimi anni, in particolare nell'ultimo. Tutto questo renderebbe il nostro Paese più affidabile e più appetibile per mantenere il livello d'investimenti attuale nel settore, in termini di occupazione, di produzione, di export".