La finanziaria Royalty Pharma punta al controllo di Elan

Offerta da 6,5 miliardi; ostile anche la motivazione: “Elan non sa sviluppare la pipeline”

La società di investimenti biotech Royalty Pharma ha lanciato un’offerta di circa 6,5 miliardi di dollari per acquisire il controllo dell’irlandese Elan, che ha da poco ceduto a Biogen Idec, per 3,25 miliardi di euro, tutti i diritti su natalizumab (farmaco per la sclerosi multipla). L’offerta di Royalty Pharma riconosce ad Elan un valore superiore, del 3,8%, all’attuale quotazione di borsa della farmaceutica di Dublino.

“Elan non ha dato prova di saper sviluppare la pipeline in maniera adeguata”, si legge nel comunicato di Royalty Pharma nel quale si dà ragione dell’operazione intrapresa. Fondata nel 1996, Royalty Pharma è una finanziaria che sponsorizza, contro royalty, lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci promettenti. Detiene ad oggi i diritti su 27 farmaci approvati e in commercio, tra cui diversi prodotti griffati molto noti.