Bric: terapie contro il cancro al seno a 2,5 mld di dollari nel 2017

Brasile il mercato con le vendite maggiori. La Cina registrerà la crescita più consistente entro il 2017

Nei prossimi cinque anni il mercato delle terapie per il cancro al seno crescerà dell'8% annuo (da 1,7 a 2,5 miliardi di dollari) nei Paesi Bric (Brasile, Russia, India e Cina). E' quanto emerge dal report "Breast Cancer in the Bric Markets" del gruppo statunitense di analisi Decisions Resources Group.
Tra i Bric, il Brasile è il Paese con il mercato più grande per questi trattamenti (circa il 50% del mercato totale delle terapie anti-cancro al seno). Sarà invece la Cina a mostrare l'incremento maggiore del mercato entro il 2017.
Il farmaco più venduto nel 2012 in quest'area terapeutica nei Paesi Bric è stato trastuzumab (Herceptin) di Roche che manterrà il proprio primato anche nel 2017, nonostante la perdita delle quote di mercato. Secondo il report, l'uso delle terapie personalizzate aumenterà nei Paesi Bric, con vendite che da 615 milioni del 2012 raggiungeranno quota 1,16 miliardi nel 2017.
La crescita del mercato delle terapie per il cancro al seno sarà anche guidata dal lancio di nuove terapie come: agenti anti-HER2 (Perjeta e trastuzumab-DM1 di Roche), chemioterapici (Halaven di Eisai e Ixempra di Bristol-Myers Squibb), nuove terapie personalizzate (Afinitor di Novartis). Tutti questi trattamenti terapie emergenti rappresenteranno circa il 9% delle vendite nei mercati Bric nel 2017.