Le 50 aziende più ammirate al mondo: le Pharma Company nella classifica di Fortune

Nel ranking J&J, P&G, Nestlé, Unilever, 3M e St. Jude Medical

Si chiama 50 Most Admired Companies  la più prestigiosa classifica al mondo sulla reputazione aziendale ed è curata ogni anno dalla rivista di business Fortune, che la pubblica all’inizio di marzo. Pressoché scontati i primissimi posti, ma nelle piazze un po’ più arretrate non mancano società che operano nel mondo del farmaco e del medical device.

Per comporre la classifica, Fortune si avvale della collaborazione della società di consulenza aziendale Hay Group, perché – ed è questa la ragione della sua autorevolezza – la graduatoria non è stilata in base al giudizio dei consumatori, ma a partire dalle valutazioni della business community  internazionale, composta soprattutto da top manager e analisti. Le 50 società inserite nella classifica delle “più ammirate” sono selezionate all’interno dell’elenco delle 1.400 maggiori aziende al mondo presenti nei ranking  “Fortune 1000” e “Fortune Global 500”: ai 3.800 manager intervistati è richiesto di valutare le company del loro stesso settore merceologico, in base a 9 parametri di giudizio: capacità del brand di attrarre e trattenere dipendenti di talento, qualità del management, CSR, innovazione, qualità dei prodotti o servizi, utilizzo equilibrato delle risorse aziendali, solidità finanziaria, valore di lungo termine per gli investitori, efficacia nel business a livello globale. Le prime 700 società della classifica stilata a seguito di questo primo giro di domande sono sottoposte nuovamente al giudizio degli intervistati, chiamati finalmente a indicare le 10 aziende, al di là del settore merceologico nel quale operano, per le quali essi nutrono maggiore ammirazione.   

Apple, Google e Amazon hanno conquistato il podio, mentre nessuna azienda italiana figura tra le 50 “Most Admired” del 2013. Per quanto riguarda le farmaceutiche, a rigore solo Johnson & Johnson si aggiudica un posto in classifica, la 23a piazza. Tuttavia non mancano società che operano in appoggio all’universo pharma o anche all’interno del farmaceutico, con Business Unit dedicate, soprattutto nell’area OTC : Procter & Gamble si aggiudica il 15° posto, Nestlé il 32° e Unilever il 39°. Per quanto concerne le aziende impegnate nel campo dei medical device, 3M conquista nel 2013 la 21a posizione nella classifica di Fortune, mentre al 43° posto troviamo la statunitense St. Jude Medical.