Pfizer lancia online il Viagra “legale” per battere la contraffazione

L'80% del Viagra venduto su internet è contraffatto. Per contrastare il fenomeno, Pfizer lancia in Usa la vendita diretta online

Mossa a sorpresa di Pfizer. A quindici anni dal lancio sul mercato di Viagra (sildenafil), il colosso americano ha annunciato che a breve distribuirà negli Usa la pillola blu direttamente online attraverso i propri canali, previa, ovviamente, presentazione di ricetta medica.
Si tratta di un precedente assoluto che, nelle dichiarate attese di Pfizer, dovrebbe contrastare la dilagante piaga della contraffazione, di cui il Viagra è probabilmente la vittima più celebre.

Secondo un'indagine della Global security di Pfizer, l'80% del Viagra reperito in internet risulta contraffatto del resto, la National Association of Boards of Pharmacy stima che appena il 3% delle web farmacie sia legale.

Si aprono, tuttavia, anche altri scenari. La vendita diretta online da parte di un’azienda farmaceutica, saltando il passaggio della distribuzione, verosimilmente, ridurrà il costo stesso dei prodotti originali. In Italia nell’imminenza della scadenza brevettuale di Viagra (22 giugno 2013) questa mossa potrebbe avere più di una conseguenza.  Una su tutte: raffreddare la concorrenza delle numerose aziende che stanno per lanciare sul mercato l’equivalente del principio attivo, sildenafil citrato.
Di questi temi si parla sul numero di giugno di AboutPharma and Medical Devices.