Pfizer lascia l’Animal Health, “saldi” sulla partecipazione in Zoetis

Scambio a prezzi vantaggiosi di azioni Pfizer con azioni Zoetis, il colosso di New York torna a concentrarsi sui farmaci per uso umano

Pfizer ha annunciato che sta per dismettere la quota di partecipazione sinora detenuta in Zoetis, divisione veterinaria dello stesso colosso statunitense, poi trasformata in spin off  autonoma, a febbraio, e che ora dovrà camminare sulle sue gambe, in quanto Pfizer dice di volersi concentrare unicamente sui farmaci per uso umano.

Per completare la separazione piena di Zoetis, trasformandola in società autonoma, Pfizer offrirà ai propri azionisti la possibilità di scambiare azioni Pfizer con azioni Zoetis a un prezzo particolarmente favorevole. Salvo contrordini, il tasso di scambio fra le azioni sarà reso noto il 19 giugno.  

Secondo gli osservatori internazionali “il gigante farmaceutico di New York negli ultimi anni ha seminato asset al di fuori del Pharma e ha utilizzato i proventi di riacquisto di azioni proprie per sostenere i rendimenti degli azionisti”.  Al contempo, Pfizer ha tentato di ridurre i costi e ha cercato di migliorare la produttività della propria pipeline  di R&S, per assorbire l'impatto della scadenza dei brevetti di alcuni dei suoi blockbuster, tra i quali spicca, per impatto economico e peso storico, l’ipocolesterolemizzante Lipitor. Ma ora Pfizer torna a concentrarsi sul farmaco; dovrà in primo luogo accettare la sfida dell’innovazione e sarà interessante osservare come un colosso del suo rango giocherà questa partita.