UE & Fondazione Bill e Melinda Gates: insieme contro le malattie legate alla povertà

Sottoscritto a Parigi un accordo formale per finanziare congiuntamente ricerca e sviluppo di farmaci e trattamenti salvavita nei Paesi in via di sviluppo

Insieme per combattere l'AIDS e le altre malattie legate alla povertà. Qualcosa di più di una stretta di mano quella tra Unione Europea e Fondazione “Bill & Melinda Gates”, che nei giorni scorsi hanno sottoscritto un accordo formale per finanziare congiuntamente ricerca e sviluppo di farmaci e trattamenti salvavita nei Paesi in via di sviluppo, un bacino di circa 1 miliardo di persone.

Diverse le patologie che la partnership intende curare e prevenire: HIV, tubercolosi, malaria e altre malattie infettive dimenticate, come le sindromi diarroiche, l'ulcera del Buruli, il tracoma, la filariasi linfatica e la malattia del sonno. L'accordo, firmato a Parigi da Bill Gates e Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, oltre ad accelerare lo sviluppo dei farmaci, dei vaccini e degli esami diagnostici più urgenti, punterà anche a migliorarne l'accesso, così da permetterne una diffusione rapida, sostenibile e a prezzi abbordabili per i più bisognosi.

 

Gran parte di questo lavoro sarà svolto attraverso il Partenariato Europa-Paesi in via di sviluppo per gli studi clinici (EDCTP), iniziativa dell'UE che attualmente coinvolge 16 Paesi europei e 30  dell'Africa subsahariana. Inoltre, in vista del convegno sull'innovazione che si terrà nel 2014, la fondazione e la Commissione europea vogliono istituire un premio per le innovazioni che si dimostrino particolarmente efficaci nell'ambito degli approcci sanitari attuati a livello mondiale.

 

“Con la collaborazione che nasce da questo partenariato ci prefiggiamo di sviluppare o rendere più efficace almeno un prodotto sanitario l'anno – ha dichiarato il Commissario Geoghegan-Quinn in occasione della firma dell'accordo –. Sarà un importante passo avanti per milioni di persone affette da malattie legate alla povertà”.

 

Così, invece, Bill Gates: “Con le risorse necessarie e portando avanti l'impegno politico, potremo migliorare insieme la vita di milioni di persone entro la fine di questo decennio. La fondazione è impegnata a sostenere lo sviluppo di prodotti salvavita per contribuire a risolvere alcuni dei problemi più gravi che affliggono il nostro pianeta. Il partenariato con la Commissione e altri finanziatori è fondamentale per il successo della nostra missione comune”.
 

Già nel recente passato UE e Fondazione “Bill & Melinda Gates” hanno unito le forze per combattere concretamente le malattie infettive legate alla povertà, destinando – tra il 2007 e il 2011 – circa 2,4 miliardi di euro allo lo sviluppo di oltre 20 prodotti nuovi o migliorati.