Accordo MorphoSys-Celgene per lo sviluppo di MOR202 per il mieloma

MorphoSys riceverà 70,8 mln di euro, oltre a pagamenti al raggiungimento di milestone. Celgene investirà 46,2 mln per comprare nuove azioni della tedesca

Accordo Takeda-Shire

Celgene e la tedesca MorphoSys hanno siglato un accordo per lo sviluppo globale e per la co-promotion in Europa di MOR202, anticorpo monoclonale umano per il trattamento di pazienti con mieloma multiplo e alcune forme di leucemie.

MOR202, che ha come target la proteina CD38, è attualmente in fase I/IIa nei pazienti con mieloma recidivante/refrattario.

Secondo i termini dell'accordo, MorphoSys riceverà anticipatamente 70,8 milioni di euro, oltre a pagamenti successivi al raggiungimento di milestone cliniche, regolatorie e di vendita, fino a 658 milioni. Celgene investirà 46,2 milioni di euro per comprare nuove azioni di MorphoSys.

Competitor di MOR202 è daratumumab, anticorpo monoclonale umano anti CD38, sviluppato da Johnson&Johnson insieme a Genmab. Il trattamento ha recentemente ottenuto dall'Fda statunitense la designazione di terapia breaktrough per il mieloma recidivante/refrattario.

Lo scorso 5 giugno MorphoSys aveva siglato un accordo da 445,5 milioni di euro con GlaxoSmithKline  per i diritti globali su MOR103, farmaco sperimentale che ha riportato dati positivi in studi di fase I/II su pazienti con artrite reumatoide di grado lieve-moderato.