Giovani farmacisti: al via la seconda edizione del premio CARiSMa

Premio istituito da AboutPharma: candidature aperte per i progetti su processi efficaci di gestione dei farmaci durante il percorso di cura

Alla sua seconda edizione, il premio CARiSMa (Completezza, Audacia, Riproducibilità, Sostenibilità, Multidisciplinarietà), che quest’anno si presenta sotto l’egida di Aboutpharma and Medical Devices, con il contributo di Otsuka Pharmaceutical Italy, è un’iniziativa che si prefigge lo scopo di individuare i processi di gestione ottimali dei farmaci utilizzati durante il percorso di cura di un paziente.

 

Tutti i laureati in Farmacia o Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (CTF), di età non superiore ai 40 anni, che operano presso strutture ospedaliere o territoriali possono partecipare presentando i propri progetti semplicemente via mail all’indirizzo: paper@premiocarisma.it (allegando il modello “Domanda di partecipazione al Premio CARiSMa”) oppure attraverso la sezione “Call for paper” del sito internet dedicato, compilando il form  disponibile al link: http://www.premiocarisma.it/it/call-for-paper2

 

Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il 30 novembre 2013.

 

I lavori presentati al Premio CARiSMa sono suddivisi in due classi di partecipazione:  la classe “Proposte di Progetti di Ricerca” e la classe “Lavori Pubblicati su riviste scientifiche”. Una commissione scientifica composta da esperti Farmacologi, Farmacisti Ospedalieri e Farmacoeconomisti, valuterà i lavori e assegnerà un premio alla miglior proposta di progetto di ricerca e alla migliore pubblicazione scientifica.

 

Con l’evoluzione del sistema sanitario, infatti, è avvenuta una sostanziale trasformazione anche del ruolo tradizionalmente attribuito al Farmacista Ospedaliero al quale oggi è richiesto non solo di “allestire” e “distribuire” farmaci o device  attraverso un percorso logistico, ma di contribuire attivamente al processo di cura.

 

L’obiettivo del Progetto CARiSMa è quello di analizzare il percorso economico-gestionale di un farmaco all’interno di una struttura ospedaliera e i partecipanti al Premio dovranno descrivere, attraverso i propri lavori, i percorsi gestionali delle terapie innovative tra appropriatezza prescrittiva, risultati clinici e sostenibilità economica, in modo da condividere ed implementare esperienze di modelli economici e gestionali di terapie innovative ad alto costo.