Aifa:1°corso per promotori no-profit di sperimentazioni cliniche

I corsi organizzati dall'Agenzia, in collaborazione con l'Ema, agevoleranno la trasmissione delle reazioni avverse di un trial clinico a Eudravigilance

Si è concluso ieri il primo appuntamento del corso di formazione per promotori no-profit di sperimentazioni cliniche, organizzato e finanziato dall’Aifa, per agevolare la trasmissione delle segnalazioni di farmacovigilanza alla banca dati europea EudraVigilance.

Pianificato in collaborazione con l’Ema, il corso è indirizzato esclusivamente ai promotori no profit che sono tenuti ad assicurare la trasmissione a EudraVigilance di tutte le “Sospette reazioni avverse serie inattese”, verificatesi in un trial clinico.

Durante  la prima edizione il direttore generale dell’Agenzia Luca Pani è intervenuto con una presentazione dal titolo “For No Profit Clinical Trials Sponsors” in cui ha evidenziato l’importanza della sperimentazione clinica no-profit, il legame tra pubblico e privato, necessario per dare impulso e sostenere la ricerca innovativa con obiettivo di promuovere la salute, per produrre i ricercatori esperti per avanzare e diffondere le competenze e la tecnologia per migliorare la qualità della vita e competitività economica e per promuovere il dialogo con il settore della ricerca medica pubblica.

I prossimi appuntamenti si svolgeranno nelle seguenti date: 18-20 settembre 2013; 7-9 ottobre 2013.