L’Europa approva il primo biosimilare: è infliximab di Celltrion e Hospira

La Ce approva infliximab biosimilare di Remicade. Sviluppato da Celltrion e commercializzato anche da Hospira è il primo anticorpo monoclonale biosimile in Ue

La Commissione europea (Ce)  ha approvato la commercializzazione per il mercato Ue del primo biosimilare di un anticorpo monoclonale.  
Si tratta di infliximab che, sviluppato da Celltrion che ha sede in Sud Corea, sarà commercializzato dalla statunitense Hospira con il nome di Inflectra e da Celltrion come Remsima.

Il biosimilare di infliximab sarà competitor di Remicade di Johnson& Johnson, ma commericalizzato dal 1999 da MSD che ha un fatturato annuo in Europa di 2 miliardi di dollari.

Inflecta/Remsima avrà le stesse indicazioni dell'originator: malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, la malattia di Crohn, la colite ulcerosa, la spondilite anchilosante, l'artrite psoriasica e la psoriasi.

Per il lancio del biosimilare si dovrà aspettare febbraio 2015: la scadenza brevettuale di Remicade è stata infatti prorogata nei primi cinque mercati europei (Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito).
 

ll via libera finale della Ce, che segue il parere positivo del Chmp (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell'Ema  dello scorso giugno, apre la strada a una maggiore concorrenza nel mercato multimiliardario dei farmaci biotecnologici impiegati nella cura di molte malattie autoimmuni gravi, oncologiche e rare.

Secondo Hospira, il lancio di biosimilari anticorpi monoclonali in Europa potrebbe far risparmiare fino a 20 miliardi di euro entro il 2020.