L’Italia non perde il suo appeal Boston Scientific non arretra

Numeri alla mano, con 212 milioni di euro di fatturato annuo, la multinazionale americana considera la Penisola il proprio principale mercato europeo.

Dal numero 114 di AboutPharma and Medical Devices di dicembre

 

I tempi sono duri per tutti, d’accordo, ma l’Italia resta sempre più che attrattiva per chi produce e vende medical devices.

È certamente così per Boston Scientific che proprio nel Belpaese realizza quasi un quinto del proprio corporate business. “L’Italia per noi rappresenta il principale mercato europeo – più ancora di Germania e Francia – e il terzo in assoluto dopo Usa e Giappone. Valori? Parliamo di circa 300 milioni di dollari (212 milioni di euro) su 7,2 miliardi che costituiscono il fatturato lordo nel 2012”.

Raffaele Stefanelli, amministratore delegato della filiale italiana della multinazionale americana (sedi a Milano e Genova) sintetizza con i numeri la centralità italiana nelle strategie globali del brand

 

Continua a leggere sul numero 114 di AboutPharma and Medical Devices di dicembre