Sentenza Antitrust. I consumatori europei (Beuc) chiedono indagine Ce su Roche-Novartis

Possibile effetto domino per la sentenza dell’Antitrust sul caso Avastin-Lucentis. I consumatori europei (Beuc) chiedono alla Commissione di indagare in Ue

Sulla base dei risultati dell'indagine e della sentenza italiana dell’Antitrust su Novartis-Roche, l’organizzazione europea dei consumatori  (Beuc) in una nota – invita "la Commissione europea  ad avviare con urgenza un'indagine a livello Ue per valutare i danni a carico dei consumatori in tutti gli Stati membri in cui Avastin e Lucentis sono venduti ".

Forte il commento di Monique Goyen, direttore generale dell' Organizzazione europea dei consumatori (Beuc):

" Le tattiche immorali di Roche e Novartis per bloccare l'alternativa più economica  a spese dei consumatori sono inaccettabili. Beuc condanna queste pratiche anticoncorrenziali che mettono  i profitti prima la salute dei consumatori. Questo comportamento illecito è costato al Ssn italiano più di 600 milioni di euro all'anno. In questo momento di crisi economica , molti Stati membri dell'Ue hanno difficoltà a pagare i farmaci e garantire l'accesso ai trattamenti. Questo rende ancora più deplorevole il ricorso a pratiche di questo tipo”.