ADV: il target del Pharma è sempre più ‘Mobile’

Nuova proposta di AboutEducation, 9 luglio: "Digital Advertising su mobile: le opportunità per il settore Pharma"

In Italia Sono oltre 30 milioni i mobile surfer . In media sono 75 i minuti al giorno di navigazione da device mobili (indagine Doxa). I Marketing Director sono avvisati: il nuovo audience è mobile.

 

 

Ma come conoscere le logiche e le opportunità di advertising offerte anche al Pharma da questo mezzo?

AboutEducation propone, per il prossimo 9 luglio, il corso Digital advertising su mobile: le opportunità per il settore pharma. Organizzato in collaborazione con DigiTouch, agenzia di marketing e advertising digitale specializzata nel mobile e sui new media, il corso si pone l’obiettivo di illustrare gli strumenti e le modalità per attuare efficaci strategie su mobile, in logica sia branding che performance, in grado di raggiungere la target audience.

 

Attraverso un taglio pratico, i partecipanti apprenderanno le diverse opportunità di advertising, i formati ADV pianificabili e le strategie di engagement attuabili per realizzare efficaci campagne su smartphone e tablet. Oltre a diversi esempi concreti, durante l’incontro sarà presentata la case history di Sanofi Aventis relativa alla campagna mobile performance  di promozione dell’App Health in Travel – Enterogermina, vincitrice nella categoria mobile degli AboutPharma Digital Awards del 2013.

 

I partecipanti avranno modo di conoscere le diverse e concrete possibilità di profilazione dell’audience, le logiche di acquisto e pianificazione di una campagna mobile, i parametri di tracciamento e la modalità di misurazione dei risultati. Alla luce della rapida evoluzione del mercato, il corso offrirà inoltre una panoramica dei trend mobile in atto, toccando argomenti di tendenza quali il second screen, l’impatto dell’m-video ADV, di Facebook e Google, delle strategie di drive to store e dell’ingresso sul mercato dei wearable device. Un appuntamento da non perdere per cavalcare l’onda della mobile digital innovation.