AstraZeneca perfeziona acquisizione business respiratorio Almirall

L' importo iniziale è di circa 875 milioni di dollari. Poi ulteriori tranche fino a 1,22 miliardi

AstraZeneca annuncia di aver perfezionato l’acquisizione delle attività di Almirall in ambito respiratorio. Questo accordo, fa sapere l’azienda in una nota, consente ad AstraZeneca di detenere i diritti per lo sviluppo e la commercializzazione del portafoglio respiratorio di Almirall, inclusi i diritti derivanti dalle partnership in corso, nonché dalla pipeline di nuove terapie in fase di ricerca.
 
I prodotti oggetto dell'accordo comprendono aclidinium; la combinazione di aclidinium con formoterolo che ha ricevuto il parere positivo del comitato tecnico Chmp dell'agenzia del farmaco europea Ema ed è attualmente in sviluppo negli Stati Uniti; LAS100977 (abediterol), un beta2 agonista ad assunzione giornaliera in fase II; una piattaforma di antagonisti M3 e beta2 agonisti in sviluppo pre-clinico (LAS191351, LAS194871) e in fase I (LAS190792), nonché numerosi programmi pre-clinici. Anche Almirall Sofotec, la filiale di Almirall dedicata allo sviluppo di dispositivi medicali innovativi, è stata acquisita da AstraZeneca. Il consolidamento delle attività in ambito respiratorio si tradurrà per la compagnia in un immediato incremento di fatturato, contribuendo al ritorno alla crescita dell'azienda. Il gruppo si aspetta che l'accordo abbia un impatto neutrale sull'utile per azione core nel 2015 e incrementale nel 2016. La transazione non avrà conseguenze sui target per l'esercizio 2014.
 
Con il perfezionamento dell’accordo, AstraZeneca verserà ad Almirall un importo iniziale di circa 875 milioni di dollari (soggetto ad aggiustamenti in base al capitale circolante) e fino a 1,22 miliardi di dollari in fasi successive in base al raggiungimento di alcuni obiettivi, compresi quelli di vendita.