Ad Arezzo la prima Prostate Cancer Unit della Toscana

La Pcu, con team multidisciplinare e multiprofessionale, dovrà trattare ogni anno almeno 100 casi di tumore maligno alla prostata

Nasce ad Arezzo la prima Prostate Cancer Unit della Toscana. Prima nella regione e una delle prime in Italia, la Unit aretina estenderà l'attività multidisciplinare e la sua mission a tutta la patologia oncologica dell'apparato genitourinario maschile, creando di fatto una Prostate & Genitourinary Cancer Unit.

Soddisfazione è stata espressa dall'assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, che ricorda come “è di due settimane fa la delibera regionale con la quale abbiamo dato alle aziende sanitarie i primi indirizzi per la costituzione della rete delle Pcu. L'approccio multidisciplinare negli ultimi anni si è dimostrato la migliore delle opzioni di gestione del paziente oncologico per pianificare, ottimizzare, migliorare e fornire assistenza su misura a ciascun paziente, grazie all'attività integrata di un team di specialisti. Questo modello sta già funzionando per le Breast Unit, che stanno nascendo in tutta la Toscana e riuniscono in un unico centro tutte le competenze necessarie per curare il tumore al seno. Ora le donne passano il testimone agli uomini".

La Pcu rappresenta il modello organizzativo scelto dalla Regione Toscana per l'assistenza alle persone affette da carcinoma prostatico. E' caratterizzata da un team multidisciplinare e multiprofessionale di operatori dedicati, con esperienza specifica. Dovrà trattare, inoltre, ogni anno almeno 100 casi di tumore maligno alla prostata, facendo riferimento alle raccomandazioni cliniche dell'Istituto toscano tumori.