Nestlé Health Science investe 65 mln nella start up Seres Health

Insieme all'investimento, l'azienda svizzera ha stretto anche una partnership con la società di venture capital Flagship Ventures

A quattro anni dalla nascita, Nestlé Health Science, consociata della multinazionale svizzera specializzata nella nutrizione medicale, ha completato un investimento di 65 milioni di dollari in Seres Health, start up con sede a Cambridge attiva nello sviluppo di prodotti terapeutici innovativi disegnati per ristabilire le funzionalità del microbioma.

La pipeline attuale di Seres comprende prodotti in studio per il trattamento di malattie infettive, metaboliche e infiammatorie. In particolare l'investimento di Nestlé Health Science servirà a finanziare il passaggio alla fase III di sviluppo clinico di SER-109, il principale prodotto in studio della start up statunitense per la prevenzione dell'infezione ricorrente da Clostridium difficile.

Il Ceo di Nestlé Health Science, Greg Behar, entrato a far parte del Board di Seres Health, ha dichiarato: "I progressi scientifici in questo settore sono in rapida espansione e stiamo lavorando per rendere tali avanzamenti, accanto la nostra ricerca e sviluppo, all'avanguardia ".

Accanto alla partecipazione in Seres Health, Nestlé Health Science ha stipulato anche una collaborazione strategica con Flagship Ventures, società con sede a Cambridge specializzata nel venture capital e nella creazione di imprese innovative in campo sanitario. I termini finanziari dell'accordo non sono stati resi noti. La partnership si focalizzerà nel supporto di start up attive nella nutrizione medica e nella dietoterapia.

Fondata nel 2000, Flagship Ventures gestisce oggi un portafoglio di aziende che include Acceleron, Agios, BIND Therapeutics, Concert Pharmaceuticals, Eleven Biotherapeutics,  Pronutria Biosciences, Seres Health e Moderna Therapeutics.