Regioni, Chiamparino: “Con i tagli difficile mantenere Lea”

Convocata per domani la Conferenza Stato-Regioni

"Ulteriori risparmi potrebbero rendere problematico il mantenimento dell'attuale assetto dei Livelli essenziali di assistenza (Lea)". A dirlo è il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, citando la relazione della Corte dei Conti di cui si discute da un paio di giorni. "I margini per ulteriori azioni ulteriori di spending review sono decisamente ristretti, considerando anche che i ticket già versati dai cittadini sono piuttosto pesanti, anche se – avverte Chiamparino -su questo fronte si possono fare azioni tese a garantire una maggiore equità".

Dopo le recenti valutazioni positive dell'Ocse alla sanità italiana – ricorda il governatore del Piemonte – la Corte dei Conti ha riconosciuto che "il sistema sanitario nel suo complesso sta riassorbendo i disavanzi pregressi grazie agli efficaci meccanismi di monitoraggio" ed anche la massa debitoria degli enti del Servizio sanitario nazionale sta riducendosi.  "Mi auguro che la Relazione della Corte dei conti – prosegue Chiamparino – possa rappresentare insomma un punto di partenza importante in quel confronto con il Governo che stiamo sollecitando da tempo sugli effetti della legge di Stabilità e, più in generale, sul ruolo delle Regioni".