Farmacie: nel 2014 mercato stabile, più volumi, scende il fatturato dell’etico

L'analisi di New Line Ricerche di Mercato sui dati di oltre 5 mila farmacie: fatturato in crescita dello dello 0,2% e volumi di vendita a +1,3% rispetto al 2013

Crisi, stress e polemiche non piegano il canale farmacia, che anche nel 2014 ha mantenuto saldamente la propria posizione di mercato – grazie ad una una sostanziale stabilita` in termini sia di fatturato globale che di volumi di vendita – e soprattutto la propria vocazione orientata al “presidio della cura”, mantenendo una attività legata per due terzi alla vendita del farmaco su ricetta. L’analisi a valere sul dato consolidato a dicembre 2014, elaborata da New Line Ricerche di Mercato sui dati di vendita relativi a oltre 5 mila farmacie,  evidenzia una crescita del fatturato dello 0,2% e dei volumi di vendita dell’1,3% rispetto al 2013 .

Il risultato registrato deriva però da una redistribuzione dei risultati  ottenuti nei due principali comparti che, seppur entrambi caratterizzati da una sostanziale stabilita`, mostrano andamenti leggermente diversi a fatturato e pezzi: il fatturato scende in ambito etico dell’1,1% e aumenta invece  in ambito commerciale (Sop, Otc e parafarmaco) del 2,2%. Trend opposti nell’analisi a volumi, dove sono i prescription a registrare la miglior performance con un +1,7% contro il +0,7% del commerciale.

In particolare, i farmaci mutuabili rimangono stabili a volumi (+0,8%) e perdono invece il -2,5% a fatturato, probabilmente a causa dal calo del prezzo dei farmaci branded generato dalla pressione concorrenziale del farmaco generico. Il farmaco non mutuabile registra anch’esso una contrazione dell’1,9% del fatturato e del 2,2% a volumi. In crescita invece il generico  sia a fatturato (+7,8%) che a pezzi (+6,7%), annche se i risultati 2014 risultano inferiori rispetto a quelli registrati nei due anni precedenti (+12,4% fatturato e +14,9% a pezzi nel 2013 rispetto al 2012 e +15,8% a valori e +18% a volumi nel 2012 rispetto al 2011).

L’ambito commerciale del mercato della farmacia registra, nel complesso, un +2,2% a valori e un +0,7% a volumi. Entrando nel dettaglio dei singoli comparti si osserva che i prodotti per l’autocura hanno performance tra loro opposte a fatturato (-1,2% per i Sop e +1,3% per gli Otc) mentre registrano entrambi un calo a volumi (-3,8% per i Sop e -2,6% per gli Otc). Il parafarmaco, che rappresenta il 30% del fatturato medio annuo della farmacia, registra una lieve crescita sia a valore (+2,7%) che a volumi (+2,2%). Al suo interno si osservano performance abbastanza differenziate tra i vari mercati che lo compongono. Da una parte si registrano buoni trend di crescita negli alimenti dietetici, che crescono del 5,9% a valore, nella fitoterapia, col suo +8,5%, e nei prodotti veterinari, sempre in crescita durante il 2014 e che a consuntivo hanno ottenuto un +9,2%. Dall’altra, invece, i restanti mercati (sanitari, dermocosmetica, igiene e omeopatia) hanno ottenuto performance stabili nell’anno.

 

Farmacie 3

 

Farmacie 2

Farmacie 1