Reumatologia, a Lecce il Simposio internazionale degli specialisti

In Puglia, il 9 e il 10 aprile, oltre 200 reumatologi europei all’evento Gisea/Oeg. Previsto anche un focus sui biosimilari

Si riuniranno fra le mura del Castello Carlo V di Lecce per confrontarsi sui temi caldi della reumatologia e, in particolare, sugli aspetti monitorati dal Registro Gisea, lo strumento messo a punto dal Gruppo Italiano di Studio sulla Early Arthritis per studiare la diagnosi e il trattamento precoce delle artriti. Sono gli oltre 200 specialisti reumatologi provenienti dall’Italia e dall’Europa che parteciperanno al Simposio internazionale organizzato da Gisea e Oeg (Osservatorio epidemiologico Gisea) con il patrocinio della Società italiana di reumatologia (Sir), dell’Ordine dei medici e degli odontoiatri della Provincia di Lecce, della Regione Puglia, della Provincia e della Città di Lecce.

Fra le sessioni del convegno, è previsto un focus sui farmaci biosimilari. “A più di 15 anni dalla commercializzazione dei farmaci biotecnologici – si legge in un comunicato di presentazione dell’iniziativa – gli specialisti sono sempre più consapevoli del loro profilo di sicurezza e di tollerabilità nel lungo termine, non solo in base ai dati estrapolati dai diversi trials clinici ma soprattutto da quelli provenienti dai Registri che hanno permesso di ottenere maggiori informazioni relative alla safety soprattutto in pazienti che possono presentare diverse comorbidità, le quali non solo rendono difficile la scelta di una terapia, ma talvolta possono controindicare alcune scelte terapeutiche. Questo evento ha come obiettivo quello di analizzare e confrontare i contributi che i diversi Registri dei diversi Paesi Europei hanno fornito e quello di diffondere i risultati presentati dai diversi relatori e discussants di fama Internazionale e nazionale, al fine di fornire informazioni utili e semplici da utilizzare nella partica clinica quotidiana”.

L’evento di Lecce è inserito nel programma Ecm del ministero della Salute, vale 8 crediti formativi, ed è stato promosso da Giovanni Lapadula (Presidente Gisea) e Gianfranco Ferraccioli (Presidente Oeg).

Il programma dell’evento