Dal Regno Unito il primo test casalingo per l’Hiv

Costerà 40 euro con una precisione del 99,7% e il risultato già dopo 15 minuti

La battaglia contro l’Hiv passa anche per la diagnosi precoce. Perché sono ancora tante le persone che non sanno di essere sieropositive e inconsapevolmente continuano a seguire comportamenti a rischio, continuando a favorire la diffusione del virus. Complice anche il fatto che  non sempre è facile accedere al test diagnostico per l’Hiv, spesso non si sa nemmeno a chi rivolgersi, o ancora la paura di essere “etichettati” spinge a non eseguirlo nonostante i dubbi. Sarebbe forse tutto più facile se ci fosse un test test fai-da-te, da comprare in farmacia ed eseguire serenamente a casa in privato. A concretizzare la soluzione è il Regno Unito con il primo test casalingo per l’Hiv, il  BioSure Hiv Self Test, che  richiede solo una goccia di sangue per un risultato semplice da leggere, in 15 minuti,  con il 99,7% di precisione dopo tre mesi dall’infezione. Il dispositivo è l’unico prodotto approvato per la vendita nel Regno Unito.
“Sappiamo che se le persone con  diagnosi di Hiv che iniziano il trattamento precocemente possono evitare gravi complicazioni e condurre una vita lunga e sana. Purtroppo il 24% delle persone che vivono con l’Hiv nel Regno Unito è privo di  diagnosi, quindi dobbiamo fare molto di più per incoraggiare la gente a fare il test”, ha detto Rosemary Gillespie, Chief Executive del Terrence Higgins Trust, che ha condotto una lunga campagna sulla  disponibilità di test fai-da-te. “La principale differenza tra questa e altre opzioni per fare il test  è che garantisce la comodità di eseguirlo a casa, e che il risultato  viene fornito al di fuori di un contesto clinico, preferito da molte  persone. Da non sottovalutare è anche l’importanza di garantire al paziente un “accesso rapido” al supporto in caso di risultato  positivo”. Il test monouso costa 29,95 sterline, circa 40 euro, mentre eseguirlo all’interno del Servizio sanitario nazionale è gratuito.